Tra 48 ore nei cinema d’Italia con l’atteso Hercules, e autentico dominatore del 2013 al box office internazionale con 4 film campioni d’incassi, Dwayne Johnson si è lasciato andare ad una confessione privata sul proprio profilo Facebook, seguito da 39 milioni di fan. L’ex wrestler ormai divo di Hollywood ha infatti rivelato che sua madre Ata e sua cugina, Lina Fanene, hanno seriamente rischiato di morire. Per colpe altrui.

“Mia madre e mia cugina sono state travolte da un ubriaco al volante questa settimana – sono sopravvissute. La mia prima reazione è stata quella di andare a cercare la persona che ha causato l’incidente e farle del male. Ma poi mi sono reso conto che la cosa più importante è che la mia famiglia stia bene e che possiamo abbracciarci ancora più forte in questi giorni. Abbraccio la mia famiglia con ancor più forza oggi, e sono grato di poterli guardare negli occhi e dirgli ‘vi amo’. Grandi abbracci e gratitudine. Gli incidenti causati da guidatori ubriachi sono al 100% evitabili. #ChoicesMatter”.

Queste le parole di un colpito Johnson, che ha quindi messo da parte rabbia e sete di vendetta. D’altronde Hollywood è una cosa e la vita reale un’altra, con la giustizia privata che non può mai essere contemplata. Neanche se hai appena interpretato Hercules al cinema e hai più kg di muscoli che anni. L’attore ha poi condiviso anche una foto dell’incidente, con 1.631.099 mi piace, 114.776 condivisioni e migliaia di commenti a traino. Nel passato sentimentale del divo, lo ricordiamo, il fallito matrimonio con Danyelle Garcia, sua sposa dal 1997 al 2007 nonché madre di sua figlia, Simone Alexandra Johnson, nata nel 2001.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto