Uomini e Donne, Raffaella Mennoia risponde ad Anna Munafò: "Sono giorni che vengo insultata senza motivo"

Anche Barbara "Bubi" Barbieri ha partecipato alla discussione avvenuta su Facebook.

Raffaella Mennoia, una delle autrici di Uomini e Donne e conosciuta al pubblico televisivo anche per aver fatto la "postina" per il programma C'è posta per te, non ha propriamente gradito le illazioni di Anna Munafò, unica tronista donna dell'ultima edizione del programma pomeridiano di Canale 5 condotto da Maria De Filippi.

Ricostruiamo brevemente l'accaduto: in questi giorni, sono andate in onda le puntate di Uomini e Donne e poi... dedicate al trono di Anna Munafò; i commenti di Raffaella Mennoia e Jack Vanore non sono piaciuti all'ex tronista che ha deciso di rispondere con un video pubblicato sul proprio profilo ufficiale Facebook; Anna Munafò, brevemente, ha accusato la redazione di Uomini e Donne di aver sempre saputo che Emanuele Trimarchi, il corteggiatore scelto dalla tronista al termine della sua esperienza, facesse parte di un'agenzia anche prima del suo esordio nel programma.

Raffaella Mennoia, evidentemente stanca degli insulti che sta ricevendo in questi giorni, ha deciso di rispondere direttamente ai fans della Munafò, scrivendo sulla sua pagina ufficiale il seguente commento:

Per colpa tua sono giorni che vengo insultata senza motivo, hai fatto un video dicendo che noi sapevamo dell'agenzia quando noi sapevamo che Emanuele era amico delle ragazze dell'agenzia e lo sapevi te e tutti quanti... ti abbiamo trattata come una di famiglia hai mangiato per mesi con noi e ti abbiamo dato tutti gli elementi per fare una scelta con il cuore... il risultato è che sono tre giorni che vengo insultata da 'ste matte che ti seguono... sappi che io nn ho paura di dire le cose pure qui perché a differenza tua non racconto caxxate!!! Fatti un bell'esame e chi legge di lavasse la bocca con il viakal.

Raffaella, successivamente, ha anche aggiunto le seguenti affermazioni:

Non voglio rispondere ai vostri insulti vergognatevi!! Era un messaggio solo per Anna perché io le caxxate nn le dico!!! Falsa e ipocrita di che?? Di cosa??? Perché ho detto che aveva dei dubbi???!!! Per questo infamate???

Secondo la Mennoia, quindi, Emanuele non sarebbe stato spedito a Uomini e Donne dalla sua agenzia ma era soltanto un amico delle persone che ci lavoravano.

raffaella mennoia

Anna Munafò, inoltre, ha trovato nuovamente il sostegno di Barbara Barbieri, meglio conosciuta come Bubi, anche lei protagonista di questa prima edizione di Uomini e Donne e poi.... Secondo Bubi, Anna ha avuto il coraggio di dire la verità, aggiungendo che Trimarchi faceva parte dell'agenzia già prima del suo esordio a Uomini e Donne:

Ma vah? Adoroooo... Una con le palle che ha alle spalle una famiglia di un certo tipo......una sua situazione e non ha paura di dire la verità perché la sua vita va avanti di altro. Grande Anna..... aaaaaaaaaaa... io conosco eliana e Pam...so che lui era già dentro....e che loro hanno proprosto il soggetto...truzzo e romano come piace al popolino...e qui mi fermo. ciao

Con il "truzzo e romano che piace al popolino", Bubi si merita 92 minuti di applausi.

Da qui, però, è partito uno scambio di vedute proprio con l'agenzia di Emanuele Trimarchi, la Aicos, che è intervenuta direttamente nella discussione, smentendo le dichiarazioni di Anna, paradossalmente rappresentata dalla stessa agenzia:

Volevo chiarire che Emanuele è da sempre amico di Eli e di altre ragazze che noi conosciamo bene quando ha detto che voleva partecipare noi gli abbiamo detto che potevamo chiamare ed è stato così e lui è andato a far il provino tutto qui...... non era iscritto all'agenzia e non aveva mai chiesto prima nulla...... è andata così e credo meglio di me non lo sappia nessuno no? Poi quando so iniziate richieste per serate è stato fatto il contratto per le relative fatturazioni..tutto qui.......

Iscrizione o non iscrizione, Anna Munafò ha ragione.

Emanuele Trimarchi ha partecipato a Uomini e Donne grazie all'agenzia Aicos ed è un dato di fatto. Di conseguenza, anche lo sfogo difensivo di Raffaella Mennoia perde di valore.

  • shares
  • Mail