Giampaolo Morelli si confessa: "Sono diventato attore per far colpo sulle ragazze"

L'attore è stato intervistato dal settimanale DiPiù.

E' difficile guardare Giampaolo Morelli, uno degli attori di cinema e televisione più apprezzati dal pubblico, e pensare che da giovanissimo ha avuto problemi di approccio con le ragazze. Le storie di trasformazioni radicali, dall'oggi al domani, però, non sono affatto rare, soprattutto tra gli attori, ma nel caso di Giampaolo Morelli, il problema è stato più psicologico che fisico.

Giampaolo Morelli, infatti, ha scelto la via dello spettacolo proprio per superare lo scoglio della timidezza. Nelle classi che ha frequentato da giovane, Morelli è sempre stato il più piccolo e questo si è rivelato un enorme punto a sfavore con le ragazze.

Morelli, che è stato intervistato dal settimanale DiPiù, ha svelato l'escamotage che ha deciso di mettere in atto per farsi notare:

Ero in seconda superiore quando scelsi la strada dello spettacolo per fare colpo sulle ragazze. Ero un bambino timido, timidissimo. Come se non bastasse, ero anche stato mandato a scuola molto presto, in anticipo rispetto agli altri. E mentre i miei amici avevano già i baffetti, il vocione e il motorino, io ero minuto e avevo ancora la voce sottile. Le ragazze, purtroppo, facevano finta di non vedermi.

Morelli, inizialmente, tentò la strada della magia ma la scelta non si rivelò propriamente un successo:

Per uscire dall'anonimato, decisi di frequentare un corso di magia. Quello fu il mio primo passo verso il mondo dello spettacolo. Ero affascinato dalla bravura del mago Silvan. Da solo, imparai una serie di trucchi e mi iscrissi all'associazione italiana dei maghi. Dentro di me, pensavo: "E' fatta". Ero convinto che essere in grado di fare sparire e ricomparire fazzoletti mi avrebbe aiutato a rendermi affascinante agli occhi delle ragazze. Ma ben presto capii che a quell'età fare le magie non serviva a nulla.

giampaolo morelli intervista

Quell'esperienza fallimentare, però, illuminò Morelli da un altro punto di vista:

Di una cosa mi resi conto: mi piaceva avere un pubblico, stupire. Insomma, capii che quella dello spettacolo poteva essere la mia strada. Decisi che sarei andato avanti.

Paradossalmente, per quanto riguarda la donna che è diventata la sua compagna di vita e la madre di suo figlio, Gloria Bellicchi, Miss Italia 1998, Giampaolo Morelli non ha dovuto attuare alcuna strategia:

La mia compagna è l'unica donna che non ho conquistato: quando due persone si piacciono, non c'è bisogno di conquistare. Basta che si trovino, proprio come è successo a noi.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail