Audra McDonald, quarantaquattro anni, si è portata a casa sei Tony Awards nel corso della sua carriera. Attrice e cantante di musical, la nostra è stata tra i personaggi principali della serie tv di Shonda Rhimes, Private Practice, andata in onda su ABC per sei stagioni dal 2007 al 2013 come spin-off di Grey’s Anatomy. La notizia di oggi è che la donna si sarebbe appena lanciata in una dichiarazione choc: tentò il suicidio da giovanissima.

Ai tempi di quella tragica decisione, l’attrice stava ancora frequentando la Juilliard, prestigioso Istituto d’arte di New York, e, raccontando l’accaduto alla ABC, Audra non ha voluto aggiungere dettagli sulle motivazioni che l’avevano spinta a pensare che togliersi la vita potesse essere la soluzione migliore per lei:

Ho tentato il suicidio quando frequentavo la Juilliard. Gli insegnati della scuola sono stati di grande conforto e sostegno per me a quei tempi. Avevo cercato di tagliarmi le vene quindi venni trasferita in una struttura per un mesetto, fino a che non mi ripresi completamente grazie anche a farmaci specifici per contrastare la depressione. Appena uscita di lì tornai a studiare alla Juilliard. Quando qualcuno ha tendenze suicide è necessario trovare il modo di proteggerlo da se stesso ed è esattamente ciò che le persone che mi sono ritrovata intorno allora hanno fatto.

Tra il ricovero e il ritorno a scuola, però, ad Audra venne dato il primo ruolo in un musical, Secret Garden e fu in quel momento che l’attrice si innamorò di quel genere di spettacolo, come del teatro più in generale. Il mese scorso la McDonald è entrata nella storia per essersi portata a casa il sesto Tony Award come miglior attrice protagonista. Nessun’altra, prima di lei, era riuscita a raggiungere questo trionfale record di vittorie.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto