J-Ax chiarisce su Youtube: l’inno del PDL non è un plagio, ma lo slogan ‘Gente che spera’ mi appartiene

24 ore dopo aver dato vita ad un vespaio di polemiche, grazie ad una twittata di troppo, J-Ax ha deciso di prendere parola via Youtube registrando un vero e proprio ‘messaggio alla nazione’.

24 ore dopo aver dato vita ad un vespaio di polemiche, grazie ad una twittata di troppo, J-Ax ha deciso di prendere parola via Youtube registrando un vero e proprio ‘messaggio alla nazione’. Al centro del contendere, ovviamente, il nuovo inno del PDL, a detta di molti estremamente somigliante alla canzone degli Articolo 31 Gente che spera, pubblicata nel 2002. Travolto da un insperato ritorno di popolarità, J-Ax ha deciso di cavalcare l’onda mediatica, sottolineando come non possa denunciare per plagio gli autori del nuovo inno berlusconiano. A suo dire, e qui sta la sorpresa del filmato, lo slogan ‘Gente che spera’ sarebbe però di sua proprietà. La querelle ‘Berlusconi/J-Ax’, a meno di clamorose ed ulteriori ‘puntate’, sembra quindi finire qui.

I Video di Gossip Blog