Si è conclusa prima del previsto l’intervista concessa lunedì mattina da Cameron Diaz alla radio australiana KIIS 106.5. A scatenare l’ira dell’attrice, attualmente impegnata nella promozione del film Sex Tape, è stato la battuta sarcastico sulla vita privata di Drew Barrymore fatto da uno dei conduttori del programma di cui era ospite.

Commentando la somiglianza fra Giselle Eisenberg, che nel film interpreta la figlia della Diaz e di Jason Segel, e la Barrymore dei primi anni ’80, il dj Kyle Sandilands ci è andato giù pesante, tirando in ballo i passati problemi di droga della star di E.T.

Speriamo soltanto che non abbia un periodo tossico come Drew, perché per quanto sia stato grandioso da vedere, immagino non sia stato bello da vivere.

Non l’avesse mai detto: la Diaz, che fino a quel momento si era dimostrata molto disponibile, ha immediatamente cambiato atteggiamento. Dopotutto la Barrymore, ormai completamente “ripulita”, è un’amica di lunga data.

L’altra presentatrice, tale Jackie O, ha tentato di allentare la tensione con un “Quello che non ti uccide ti rende più forte”, ma la Diaz non ha resistito ed è tornata a pungolare la Sandilands sul pessimo gusto della battuta di cui sopra.

Kyle, sono certo che tu non hai mai attraverso un periodo tossico, vero? Alcolismo o roba del genere? Sei molto pulito, ti sei sempre comportato bene, no? Congratulazioni.

A questo punto il dj responsabile dell’offesa ha tentato di difendersi nella maniera più goffa, uscendosene con queste parole: “Aspetta un attimo, ma io sono amico di Benji Madden“. Ossia, l’attuale fiamma della Diaz. Come passare dalla padella alla brace. Tempo qualche minuto e Cameron ha anticipatamente salutato i due conduttori, adducendo scuse e impegni inesistenti.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto