Brutta avventura per l’ex capitano dell’Inter, Javier Zanetti. L’episodio che stiamo per raccontarvi è avvenuto nelle scorse ore in Argentina dove l’attuale vice-presidente della società nerazzurra (nominato a fine giugno da Erik Thohir) è stato aggreditato e rapinato da alcuni malviventi.

Zanetti mentre si trovava a bordo della sua autovettura a Banfield sarebbe stato affiancato da alcuni malviventi che lo avrebbero aggredito portandogli via la macchina, un Suv, dopo avergli puntato la pistola contro.

Secondo quanto riportato dal giornale locale ‘Diario Popular’, a bordo del veicolo di Zanetti era presente anche il padre dell’ex calciatore. Una volta appropriatisi della macchina i ladri sono scappati facendo perdere le loro tracce.

Zanetti ha sporto denuncia presso la polizia locale, che ha avviato le indagini di rito (secondo indiscrezioni sarebbero stati già individuati i rapinatori). Per il momento l’ex capitano dell’Inter, che ha lasciato il calcio giocato alla fine della scorsa stagione, non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali ma è escluso che gli interessati abbiano subito danni a livello fisico.

Ora non resta che mettersi alle spalle la brutta parentesi argentina, godersi gli ultimi giorni di vacanza estiva, prima di rientrare in Italia per seguire da vicino la nuova stagione dell’Inter, che nei giorni scorsi ha ritirato la maglia numero 4 vestita per quasi 20 anni da Zanetti, storico capitano del triplete targato Mourinho.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto