È da quasi due anni che si parla di un ipotetico matrimonio parigino tra Sabrina Ferilli e Flavio Cattaneo celebrato addirittura il 29 gennaio 2011. Allora fu Diva e Donna a lanciare la bomba, senza peraltro fornirne la prova. Adesso però la prova arriva e a pubblicarla è Oggi, che è riuscito addirittura a scovare il certificato di matrimonio della coppia, avuto direttamente dall’Ufficio dello Stato Civile del Comune di Roma.

Sabrina e Flavio, che stanno insieme ormai da otto anni, sono quindi marito e moglie e le fedi che portano al dito – giustificate sempre come un pegno d’amore – sarebbero in realtà vere e proprie fedi nuziali. Viene quindi da chiedersi perché la coppia abbia sempre voluto mantenere il segreto su questo matrimonio: si tratta solo di riservatezza e desiderio di mantenere intimo un evento così importante? E soprattutto, che senso ha, ora che la cerimonia si è già tenuta, continuare a mantenerla segreta?

Recentemente, durante un’intervista al settimanale Gente, la Ferilli ha addirittura detto che – in caso di matrimonio – vorrebbe che a celebrarlo fosse la sua amica Maria De Filippi, con tanto di fascia tricolore. Mentiva?

Ricordiamo che a soli cinque mesi da queste (ormai ufficiali) nozze, proprio Oggi si trovò a dover fare i conti con un’azione legale portata avanti dagli stessi Ferilli e Cattaneo, che accusavano il giornale di aver alimentato il falso scoop di una relazione dell’attrice con il collega Francesco Testi. In quell’occasione fu proprio Flavio Cattaneo a intervenire pubblicamente con decisione, diffidando chiunque dal mettere in dubbio la fedeltà della compagna:

La stabilità e solidità della nostra relazione, che solo in un Paese come questo deve essere ribadita a mezzo stampa per smentire gossip volgari del settimanale Oggi ed in data odierna purtroppo ampliati in maniera diffamante dal Corriere della Sera. Le due testate verranno denunciate alle competenti Autorità per contrastare questa campagna diffamatoria di nessun senso se non all’insegna della volgarità. Si diffida qualsiasi organo di stampa a dare notizia diffamante così come riportato dalle due testate citate, pena l’adizione alle vie legali.

Ora è chiaro che in quella circostanza il manager stava difendendo l’onorabilità della donna che era da pochi mesi diventata sua moglie. Ma allora perché non raccontare da subito la verità e mettere a tacere così le malelingue con una motivazione in più?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più