Che Lele Mora fosse uno che non si vergogna di niente ne avevamo avuto sentore. Non pago di essere considerato una delle figure più imbarazzanti e volgari del panorama italiano, non si è mai mostrato minimamente scomposto per essere considerato un magnaccia, uno che ha usato il suo potere per rimorchiare ragazzetti, portarseli a letto, farsi massaggiare da loro con la promessa (a dire il vero mantenuta) di farli arrivare in tv, dando così vita alla peggiore stagione della tv trash. Colpevole e fautore dello squallido starlettismo italiano su cui lui e Corona hanno fatto una fortuna, Lele Mora ora non si vergogna nemmeno di dichiarare la sua fede fascista.

In un’intervista a La Nuova Sardegna ha infatti dichiarato:

Voto Alleanza nazionale ma sono mussoliniano nell’animo, ho respirato il pensiero del duce sin da bambino; i miei genitori erano fascisti e la loro ideologia l’hanno riversata su di me. Nella mia casa natale di Bagnolo Po troneggia in bella vista un busto di Mussolini.

E così il quadro è completo.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto