Ieri abbiamo commentato, utilizzando il registro dell’ironia che evidentemente non è stata colta da tutti, una notizia riguardante Christian De Sica e di un suo commento irriverente condiviso su Instagram.

La notizia è stata ripresa da buona parte della stampa e il profilo Instagram in questione appariva a tutti gli effetti come un profilo ufficiale, considerando la quantità di foto private disponibili e gli oltre 40mila iscritti.

La verità, però, è stata resa nota dallo stesso attore romano che sul profilo (si spera ufficiale) Facebook ha dichiarato che il profilo Instagram sul quale è apparsa la battuta volgare riguardante ormai la famosa “saponetta” è un profilo falso:

Il mio contatto su Instagram e’: christiandesica35official. Tutti gli altri contatti sono falsi.

L’account Instagram ufficiale dell’attore 63enne, quindi, non è @christiandesica ma @christiandesica35official. Paradossalmente, il profilo ufficiale di De Sica ha meno followers del profilo fake.

L’equivoco, nel quale siam caduti anche noi, è stato chiarito.

Con la speranza futura che le notizie leggere ed esplicitamente comiche come questa vengano trattate come tali, senza farne affari di stato.

Christian De Sica, comicità fine ed elegante su Instagram: “Mi lavo con la saponetta alla f*egna de pecora!”

L’attore Christian De Sica ha voluto ricordarci il motivo per il quale ha raggiunto il successo, diventando in questi ultimi trent’anni uno degli attori più amati della penisola.

De Sica, figlio dell’indimenticabile Vittorio De Sica, maestro del neorealismo e vincitore di 4 premi Oscar, ha scelto una strada differente dall’illustre padre, puntando sulla commedia e questa non è certo una novità.

Partendo da commedie che sono rimaste, in un modo o nell’altro, nella storia del nostro cinema come Anni ’90, Yuppies, Vacanze in America, I pompieri e tanti altri, De Sica è pian piano arrivato ai cinepanettoni per eccellenza, dove ha quasi sempre recitato il ruolo di marito fedifrago con battute continue a sfondo sessuale, freddure triviali sui gay e gag improntate su escrementi di varia natura e onomatopee poco eleganti. Insomma, non si sta parlando propriamente di comicità ricercata.

Negli ultimi anni, i cinepanettoni sono stati un po’ ripuliti (e infatti non stanno andando più molto bene in termini d’incasso) ma De Sica, precisamente su Instagram, ci ha tenuto a ricordarci di non essersi affatto dimenticato di quella comicità “pecoreccia” che gli ha dato il successo.

Leggete con che razza di commento, De Sica ha avuto il coraggio di pubblicare un suo selfie:

Per i piú mandrilloni , pe avere na pelle der viso piú giovane me lavo ca a saponetta alla f*egna de pecora. #messaggiopromozionale #selfie

Esprit de finesse…

Per ora, ci sfugge un’eventuale citazione a qualche capolavoro del passato. I cinefili più esperti sono pregati di venirci in soccorso al più presto.

Personalmente, mi ricordo soltanto di una saponetta “al pecorino”, protagonista di una gag tra De Sica e il politico Fabrizio Bracconeri nel film Fratelli d’Italia, ma riguardo questa presunta saponetta “alla f*egna de pecora”, ho il vuoto più totale.

Considerando che il pubblico medio di De Sica è di estrazione sociale medio-bassa, per chi fosse rimasto realmente impressionato dal viso giovane dell’attore 63enne, è giusto precisare che la saponetta alla “f*egna de pecora” non esiste sul mercato.

E’ una battuta.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto