parliamo diMadonna


Noi potremo anche farci due risate alle sue spalle – ricordate la volta dell’ascella pelosa? – ma Madonna rimane pur sempre una pop-star: uno status che ha dalla sua molti privilegi. Ne è prova la recente chiamata della signora Ciccone in un tribunale.

No, la Material Girl non ha problemi con la giustizia – neanche per quanto successo pochi giorni fa su Instagram – , ma ha dovuto comunque rispondere ad una convocazione da parte delle autorità di New York come potenziale giurata in un processo. Il suo nome – è bene chiarirlo – è stato scelto casualmente. Negli Stati Uniti fare parte di una giuria è visto da molti come un fastidio inutile, ma in pochi vi si sottraggono anche perché la risposta alla chiamata è obbligatoria ed un eventuale rifiuto comporta delle sanzioni amministrative.


Da brava cittadina, Madge si è presentata in tribunale, conscia che avrebbe immediatamente ricevuto un trattamento VIP. Tempo 2 ore e la diva era già “tornata in libertà”. Un portavoce del tribunale ha spiegato alla stampa che il livello di fama della cantante avrebbe distratto i giurati dal processo. La conseguenza è stata una dispensa quasi immediata dall’obbligo civile di prestare servizio nella giuria.

E se pensate che la nostra abbia trascorso quei 120 minuti insieme agli altri potenziali giurati, vi sbagliate di grosso. Stando alle fonti di TMZ, la signora Ciccone è stata fatta accomodare in ufficio a parte, lontano dagli occhi degli altri poveri comuni mortali. Non sia mai che contrasse quel morbo noto ai più come “classe media”.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Italiano Leggi tutto