parliamo diEmma Watson

Giovane, talentuosa, cinematograficamente ambita, sempre più impegnata, neo laureata, sentimentalmente occupata, milionaria e ovviamente celebra. Ma da oggi anche ‘attivista’ nel campo dei diritti. Riconoscimento invidiabile per Emma Watson, diventata ambasciatrice UN Women, organizzazione delle Nazioni Unite per la parità di genere e il pari ruolo delle donne nel mondo.

L’ex Hermione potteriana è stata infatti nominata Goodwill Ambassador, con il sottosegretario generale e direttore esecutivo Phumzile Mlambo-Ngcuka a dir poco entusiasta dell’inattesa notizia.

“Stiamo felici di poter lavorare con Emma, in quanto crediamo che incarni i valori delle donne delle Nazioni Unite. L’impegno dei giovani è fondamentale per la promozione della parità di genere nel XXI° secolo, e sono convinta che l’intelletto e la passione della Watson contentiranno di veicolare messaggi che raggiungeranno i cuori e le giovani menti in tutto il mondo”.

L’attrice, va detto, era da tempo coinvolta nelle attività UN Women, attraverso la promozione dell’educazione delle ragazze africane, tanto dall’aver visitato Bangladesh e Zambia. Emozionata nel ricevere la notizia la Watson, che ha così replicato alle parole della Mlambo-Ngcuka.

“La possibilità di fare una vera differenza non è un’opportunità che viene data ad ognuno, ed è per questo che non la prenderò alla leggera. I diritti delle donne sono qualcosa di così indissolubilmente legata a me, così profondamente personali e radicati nella mia vita che non riesco ad immaginare un’opportunità più eccitante. Ho ancora tanto da imparare, ma vado avanti nella speranza di portare la mia conoscenza individuale, l’esperienza e la consapevolezza di questo importante ruolo”.

Fonte: Time

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Gossip Straniero Leggi tutto