Demi Lovato: "Mio nonno era gay"

La rivelazione della cantante: "Ha fatto coming out negli anni '60, che coraggio"


È una Demi Lovato in vena di confessioni quella che lunedì sera, durante le riprese di uno speciale televisivo, ha confessato al pubblico presente un segreto di famiglia, forse inconfessabile fino a qualche anno fa.

Ospite del programma d'inaugurazione del canale televisivo Logo, la cantante 21enne ha sputtanato fatto outing per un componente della sua famiglia morto da anni.

demi lovato

Non ne ho mai parlato con nessuno, ma, sapete, anche mio nonno era un pioniere. Ha avuto così tanto coraggio da fare coming out negli anni '60. Sento come se molto del mio spirito provenga da lui. Morì pochi anni dopo: magari avesse potuto vedere tutto il progresso che è stato fatto negli ultimi anni.

L'ottimo rapporto fra la Lovato e la comunità LGBT non è una novità, ma è certo che con questa dichiarazione la pop-star e amica del cuore di Selena Gomez si sia guadagnata ancora di più l'approvazione della minoranza sessuale.

Dopo tutto è noto il legame quasi simbiotico fra la Lovato e i suoi fan. Senza di loro lei proprio saprebbe stare, poverina. Se non ci fossero quei maledetti paparazzi, tutto sarebbe più facile, vero Demi? A riprova c'è l'incontro, finito male, con i suoi estimatori al termine delle riprese di lunedì.

Stasera volevo fermarmi per i miei fan perché voglio loro molto bene, ma non riesco a sopportare la cattiveria di quei paparazzi. Cerco sempre di fermarmi perché apprezzo ciascuno di voi, quindi se non ci sono riuscita, sappiate che vi chiedo scusa. Vi voglio bene!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail