Buffon - Seredova: spartizione del patrimonio con separazione consensuale

Il patrimonio di Gianluigi Buffon e Alena Seredova nella causa di separazione consensuale

E' la coppia (in negativo) del momento: Alena Seredova e Gigi Buffon hanno compiuto il primo atto formale per la separazione consensuale. Il portierone della Nazionale di calcio, però, ha speso parole dolcissime verso l'ex moglie:

In un momento molto delicato, nel quale bastava niente per crearmi delle difficoltà anche dal punto di vista mediatico, Alena è stata una donna con una dignità incredibile. Ha messo davanti l'amore per la famiglia e per i propri figli e non il suo ego. E questo è qualcosa per cui la ringrazierò per sempre.

La showgirl ceca, dopo qualche giorno d'asssenza dai social network, è tornata a scrivere per ringraziare tutti i fan delle dimostrazioni d'affetto riservatele in un periodo della vita assai delicato:

Il settimanale Novella 2000, in edicola oggi, ha fatto i conti in tasca al calciatore che, come ripreso da Oggi.it, "possiede 5 ville a Limone Piemonte (nota stazione sciistica), 5 appartamenti a Parma (dove ha giocato per anni), una villa a Forte dei Marmi, due case a Rivoli e ben 20 appartamenti in Sardegna".

alena seredovaBuffon è titolare anche un ristorante a Pistoia, uno stabilimento balneare e un hotel a quattro stelle a Ronchi di Versilia, una squadra di calcio, la Carrarese (di cui, ironia della sorte, Alena Seredova è presidente) e una quota di maggioranza nelle aziende di biancheria per la casa Zucchi e Bassetti.

A questi vanno aggiunti i reditti prodotti dall'ingaggio della Juventus e sponsor vari che navigano sui 12,5 milioni di euro. Quanto toccherà all'ormai quasi ex signora Buffon come indennità di buonuscita?

  • shares
  • Mail