Non tutti i figli dei calciatori pretendono di viaggiare in prima classe. E per fortuna. Ad esempio Brooklyn Beckham, primogenito di Victoria e David Beckham oggi ha quindici anni e ha pensato bene di iniziare a lavorare in modo da mettere da parte un po’ di soldini per il proprio futuro. E, sorpresa di tutte le sorprese, non si è messo a fare il dj ma il cameriere: serve caffè in un bar di Londra nei weekend. Meraviglia.

Il ragazzo è il primo di quattro fratelli (dopo di lui sono arrivati nell’ordine Romeo, Cruz e Harper), e, come riporta il Daily Mail, sembra essere davvero motivato nel portare avanti questa sua temporanea attività: fonti certe rivelano che il posh rampollo lavori tutte e sette le ore previste dalla legge britannica per un quindicenne, con una breve pausa dopo le prime quattro. Per i suoi servigi, Brooklyn si porta a casa poco meno di tre sterline all’ora: 2,68, tanto per essere spietatamente precisi.

Le solite pettegolissime fonti suggeriscono che siano stati proprio i genitori a incoraggiare il ragazzo verso la scelta di un lavoretto “normale”. Per quanto la coppia abbia un patrimonio pari a qualcosa come 165 milioni di sterline, sembra che abbia voluto insegnare all’ometto di casa come si guadagnano davvero i soldi, fatica compresa. Già qualche tempo fa, papà David era stato molto chiaro sul tipo di educazione che i Beckham avrebbero voluto dare alla propria prole:

Io e Victoria cerchiamo di dare insegnamenti ai figli tramite la nostra stessa condotta, mostrando loro l’importanza di impegnarsi nel lavoro, ad esempio. Questa è una delle cose principali che io e mia moglie abbiamo sempre fatto. Noi facciamo girare tutto intorno alla famiglia perché i figli sono la nostra priorità e sempre lo saranno. Ma mostrarsi grandi lavoratori davanti ai propri ragazzi è l’insegnamento migliore che gli si possa dare!

Brooklyn deve aver assimilato molto bene questo concetto. Almeno finché non si metterà a cantare o a pretendere di entrare nella Nazionale di calcio inglese…

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto