Lorde: "Sono un maschiaccio"

La dichiarazione ai microfoni di Teen Vogue: "Mi piacciono i vestiti da ragazzo"

Nessuno riesce a fermare l'ascesa di Lorde all'Olimpo della musica pop. Sarà che, dopo anni di Lady Gaga, Katy Perry e Rihanna, il pubblico ha bisogno di qualcosa di vero o, quantomeno, che non sappia di preconfezionato come un pacchetto di gomme.

Con il singolo Royals ha conquistato le frequenze radiofoniche di mezzo mondo, ma riuscirà questa 17enne neozelandese a sostenere il peso di un successo così repentino? A partire dall'eterno scrutinio al quale i media, americani e britannici, sottopongono il suo aspetto e il modo di presentarsi al pubblico. Intervistata da Teen Vogue, Lorde, al secolo Ella Maria Lani Yelich-O'Connor, ha spiegato di rientrare nei canoni tipici dell'adolescente "pop".

Nel mio settore ci sono molte aspettative sul look e l'appeal che bisogna avere. Sono femminile, ma adoro anche indossare vestiti da ragazzi. Forse è per questo motivo che sono stata etichettata come "ragazza scontrosa", perché non voglio adeguarmi.

Lorde

Polemiche a parte, questa 17enne di Auckland ha realizzato il sogno di milioni di aspiranti star: dalla sua cameretta è passata ai palchi più importanti, fino alla conquista di ben 2 Grammy Awards. Il tutto condito da elogi e complimenti provenienti da grandi nomi della musica mondiale.

Al momento sto vivendo una vita pazzesca. Essere in grado di fare qualcosa che mi piace veramente e, al contempo, poter visitare il mondo, dal Sudamerica a Londra: tutti i giorni mi do un pizzicotto, sono veramente fortunata.

Ennesima prova che, quando c'è il talento, il pubblico va oltre alla "facciata", per quanto inconsueta possa essere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail