Anna Tatangelo: "C'è voluto mio figlio per far vedere la vera Anna"

A Domenica In Anna Tatangelo ha parlato del rapporto con i suoi genitori, della sua storia con Gigi D'Alessio e di come sia cambiata dopo la nascita del figlio, che le ha permesso di essere più spontanea

I genitori, la storia con Gigi D'Alessio ed il figlio: Anna Tatangelo, ospite di "Domenica In", ha parlato della sua vita privata e del suo passato, spiegando come sua madre e suo padre, quando era piccola, sono stati molto severi con lei. La cantante spiega che, nonostante questo, hanno sempre spinto il suo desiderio di diventare cantante:

"Sono stati i primi a crederci, sopratutto mio padre mi accompagnava ai concorsi. Ad un certo punto ha fatto come MacGyver e mi ha costruito uno studio per farmi cantare e registrare. Mia mamma ha sempre cantato e quando ero piccolina mi svegliava cantando."

Domenica In

La Tatangelo, in uscita con il singolo "Senza dire che", ha ammesso di aver capito l'atteggiamento dei suoi genitori dopo essere diventata mamma di Andrea, figlio avuto da Gigi D'Alessio:

"Mi è capitato quest'estate, siccome a volte quando sei un po' più grande e rimani da sola fai un po' di introspezione. Mi sono chiesta 'perchè ci ho messo così tanto ad uscire col mio carattere?' C'è voluto per forza mio figlio per far vedere la vera Anna. Lì per lì poi ho pensato che i miei genitori, essendo così severi, sono cresciuti anche loro così. Non do una colpa a loro per questo. La cosa che mi piace è che nel tempo lo capisci, ti ritrovi mamma, i tuoi genitori ti vedono con occhi diversi, magari quell'abbraccio che mi è mancato da bambina magari dammelo adesso."

Come madre, invece, la Tatangelo dice di voler insegnare due cose al figlio:

"Io ho un bellissimo rapporto con mio figlio, anche se è piccolino ci ho sempre parlato perchè i bambini non sono stupidi, i bambini sono intelligenti e capiscono tutto. La cosa che ci tengo tanto ad insegnargli è di iniziare e finire una cosa, perchè oggi tante persone iniziano una cosa e non la portano a termine, anche nel piccolo e nel quotidiano. Sono piccole cose: il rispetto degli altri e quando si inizia una cosa si deve portare a termine."

Ovviamente, si è parlato della sua storia con Gigi D'Alessio. Anna spiega che ha affrontato le polemiche cercando di essere matura:

"Alla fine è stata una sorta di difesa, anche per rispetto del mio compagno, alla fine volevo non farmi vedere immatura nell'affrontare tutta la situazione. Sicuramente certe cose me le sono andate a cercare, ma nessuno può giudicare."

Ed a chi pensava che fosse una storia con un doppio scopo, la Tatangelo non le manda a dire:

"La cosa che mi ha fatto più male è quando si parlava di interesse, perchè a diciotto anni non ero uno scorfano, un uomo con meno problemi me lo sarei potuta permettere tranquillamente."

La storia con Gigi D'Alessio ha poi portato alla nascita di Andrea, un modo, secondo la cantante, per dire a tutti che non stavano fingendo:

"E' come se avessimo voluto dire agli scettici, 'Ecco, adesso avete capito che è nato un frutto importante, un figlio, non è un figlio lo fai col primo che passa'."

La "nuova" Anna ha iniziato a farsi sentire grazie a "Ballando con le stelle", a cui la cantante ha partecipato due anni fa:

"Ballando è stata una delle esperienze artistiche più belle in assoluto. Ho sempre vissuto a casa, con mio figlio e Gigi, ed uscivo solo per il lavoro. Lì sei sempre con una squadra, una cosa che mi è sempre mancata, è anche merito loro se sono più leggera, mi sono riscoperta, il ballo ti dà la possibile di prendere più confidenza ed è stata un'esperienza bellissima."

Ora, è pronta a far conoscere questo cambiamento anche al pubblico.

  • shares
  • Mail