Marco Mengoni non è più il ragazzino timido e sconosciuto di X-Factor, ormai è una vera star. E deve quindi fare i conti con il rovescio della medaglia della celebrità, l’assalto delle fan:

«Ci sono orde di ragazze che mi seguono. Ho fatto autografi sulle tette, mi hanno fatto succhiotti sul collo, non cose folli. Però farsi trovare fuori dalla camera d’albergo alle quattro di notte, a fa’ le roste… Le roste, come diciamo a Ronciglione, le ronde… C’era una mamma che cercava di spingermi in camera la figlia. Mi sono un po’ spaventato. Io me vergogno pure de annà a comprà il latte…».

Ma le sue fan non sono solo ragazzine esagitate, come si potrebbe pensare:

«Macché, molte quarantenni. Però negli ultimi tempi ho notato che se sono in giro, e c’è una coppia, è l’uomo che si accorge di me e lo fa notare alla donna. Mi fa strano questa cosa».

Torna anche sull’argomento della sua presunta omosessualità, riferendosi alla voce che gira da parecchio e che lo vuole gay:

«Certo, e lasciamola girare. Sto a costruì tutta sta carriera sull’ambiguità, e mò lo devo dì? Nun lo dirò mai. Anzi: prima c’era Fabri Fibra che alimentava la cosa (nella canzone Non ditelo il rapper canta “Secondo me Mengoni è gay ma non può dirlo perché poi non venderebbe più una copia”, ndr), ora bisogna trovare altro. Mi chiedevo: perché non me lo chiedono più? Sarò diventato etero? Ci sto così attento… Non sono in coppia. Vedo varie persone… Sono un po’ poligamo, diciamo…».

Solo una trovata pubblicitaria quindi?

Fonte: Vanity Fair.it, dove trovate anche una bella galleria fotografia del cantante (foto di Julian Broad)

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto