In occasione dell’uscita del film Allacciate le cinture, ultima opera cinematografica di Ferzan Ozpetek, Francesco Arca ha ricostruito il proprio passato prima di affermarsi come attore. Il senese non rinnega affatto l’esperienza sul trono di Uomini e Donne (Fonte Gente):

Studiavo Scienze politiche, ho mollato a tre esami dalla fine per soldi: ho fatto il modello e poi il tronista che era il modo per guadagnare legalmente, il più possibile in poco tempo.

All’apice del successo, Arca decide di lasciare la scuderia di Lele Mora:

Dopo tre anni ho cominciato a sentirmi in colpa verso me stesso. Ho lasciato Milano alle 4:35 di un mattino del gennaio 2007: ero all’apice della popolarità. C’è voluto molto coraggio. Sono rimasto tre mesi a casa a ripulirmi, grazie agli affetti e gli amici. Poi ricaricato mi son trasferito a Roma per studiare recitazione. Poi nelle fiction, con una posa, due o tre, fino ad oggi con tenacia ed umiltà. Mi ero dato tre anni di scadenza. Se avessi capito di non essere adatto avrei cambiato strada.

Sul corpo, si intravede un tatuaggio con scritto Je ne regrette pas (“Non mi pento”):

Rifarei tutto daccapo, visto che cosa sono e dove sono arrivato ora. Tranne i tatuaggi che non vanno bene per fare l’attore.

Dopo una serie di flirt (veri e presunti) con Carla Velli, Laura Chiatti, Anna Safroncik e Anny Centis, Francesco ha ritrovato la serenità sentimentale accanto ad Irene Capuano:

Sono felice con la mia compagna Irene Capuano con la quale sono stato già qualche anno fa. Ho capito che la quiete e il calore sono le cose più importanti: ti danno la forza. L’amore è travolgente ma se poi vissuto bene diventa casa. Romantico? No, sono un uomo che ha avuto esperienze che lo hanno indurito. In tanti momenti nascondo la mia sensibilità per paura.

Profumo di fiori d’arancio?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto