Lavorare insieme al proprio partner non potrebbe essere così semplice: a dirlo è Luisa Ranieri che, in occasione della presentazione de “Il giudice meschino”, il film-tv in onda su Raiuno lunedì e martedì (su TvBlog le anticipazioni), ha rivelato che stare sul set con il marito Luca Zingaretti non è stato così semplice.

Il motivo, spiega la Ranieri a “La Gazzetta del Sud”, è dovuto al fatto che quando due attori si conoscono così bene diventa difficile per entrambi vedere l’altro sotto una diversa prospettiva. Per questo, l’attrice scherza dicendo che lavorare con Zingaretti è stato “un incubo”, spiegando poi cosa intenda:

“E’ stata ovviamente un’autentica emozione, anche se con qualche difficoltà dovuta al fatto che quando si lavora con una persona che conosci molto bene, con cui condividi la tua quotidianità, è forse meno facile fingere un’altra vita”.

Difficoltà che però sono state superate dall’attrice, che nella fiction interpreta il maresciallo Marina Rossi, che avrà una relazione col protagonista Alberto Lenzi, interpretato da Zingaretti. L’attore, dal canto suo, si dice invece molto contento di aver lavorato con la moglie, con cui si è sposato due anni fa, e che ha conosciuto proprio sul set di un film-tv, ovvero “Cefalonia”:

“Cosa posso rispondere? Un autentico privilegio. La verità è che non ci trovo nulla di strano. Se fai l’attore ritengo che sia nell’ordine naturale delle cose il fatto di poter tornare a lavorare con qualcuno con cui hai già condiviso un set”.

La Ranieri e Zingaretti, che di recente hanno festeggiato i dieci anni della loro storia, sembrano averci preso gusto nel lavorare sullo stesso set, tant’è che i due saranno anche nel film “Maldamore” di Angelo Longoni, anche se in quel caso entrambi avranno partner diversi. Ne “Il giudice meschino”, invece, hanno lavorato a fianco l’uno dell’altra e sicuramente il pubblico apprezzerà vederli davanti alla cinepresa.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto