Ieri si è aperto il processo davanti al giudice di pace di Civitanova che vede parte lesa Juliana Moreira e il suo attuale compagno Edoardo Stoppa. I fatti risalgono al dicembre del 2009. La showgirl sarebbe stata aggredita in discoteca dall’ex fidanzato, il 50enne imprenditore civitanovese Giuseppe Zega.

Secondo l’accusa, Zega, difeso dall’avvocato Massimiliano Cingolani, nella notte del 5 dicembre del 2009 aggredì la soubrette e l’inviato di Striscia la notizia, ospiti per una serata nella discoteca Gatto Blu.

L’uomo, una volta incontrata la showgirl, le avrebbe detto: “È qui il tuo fidanzato? Fammelo vedere”. Poi avrebbe aggiunto: “Vi faccio vedere io”.

Stoppa, il fratello degli animali, sarebbe stato insultato e minacciato con frasi come “ti spezzo le ossa”, pronunciate (sempre secondo l’accusa) dallo stesso Zega.

L’ex fidanzato della modella brasiliana, lanciata nel mondo dello spettacolo italiano da Antonio Ricci prima a Cultura Moderna e poi a Paperissima Sprint, è imputato per minacce e ingiurie; il processo è stato rinviato al 24 settembre del prossimo anno. La coppia si è costituita parte civile.

Al momento né la Moreira né Stoppa hanno voluto rilasciare dichiarazioni sulla vicenda che era stata tenuta nascosta fino a poche ore fa. Ricordiamo che i due sono fidanzati dal 2007 e nel 2011 sono diventati genitori di Lua Sophie.

Chissà se l’avvio del processo per questa brutta vicenda avrà tolto il sorriso sempre stampato (talvolta in maniera un po’ fastidiosa) sul volto della bella brasiliana. Speriamo di no e che questa storia si concluda il prima possibile.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto