Ironizzare e ridere sulla padronanza non propriamente eccelsa della lingua italiana da parte dell’attore e modello israeliano, Raz Degan, è un po’ scontato ma considerato che non c’è alcun tipo di cattiveria o persecuzione, è impossibile non segnalare un episodio imbarazzante successo oggi durante la puntata odierna di Domenica Live.

Prima di arrivare al “fattaccio”, però, ripercorriamo l’intervista realizzata dalla conduttrice Barbara D’Urso fin dall’inizio. Raz Degan ha esordito, parlando dei suoi inizi nel mondo dello spettacolo: il modello ha raggiunto la popolarità in Italia grazie ad una famosa pubblicità di un alcolico degli anni ’90 divenuta famosa per il tormentone “Sono fatti miei!”:

Questa pubblicità… Incredibile come funziona la vita, chi l’avrebbe detto? Sono passati più di vent’anni.

Successivamente, Degan ha parlato della sua passione per i viaggi che condivide insieme alla compagna Paola Barale:

La vita mi affascina. Non mi piaceva entrare in un percorso unico. Magari è un pensiero sbagliato, avere un pensiero unico ti permette di avere una carriera più stabile. La cosa importante per me era viaggiare e andare dietro ad una scoperta diversa. Sono una a cui piace sfidare la vita. Andare dietro tante sensazioni.

Ritorniamo al suo modo di esprimersi in lingua italiana. I primi sfottò sono arrivati dalla conduttrice che ha mandato in onda un filmato tratto dal programma Mistero di cui Degan è stato uno dei conduttori. Raz ha parlato anche di quell’esperienza:

Fare Mistero era una prova che voleva fare con me stesso. E’ stato un gioco e mi ha portato ad amare il linguaggio dei documentari. Faccio documentari, ce la sto mettendo tutta.

Arriviamo al momento topico dell’intervista. Barbara D’Urso ha ricordato al pubblico di aver girato insieme a Raz Degan una scena molto intima tratta dalla fiction Le ragazze di Piazza di Spagna, andata in onda nel lontano ’98.

Questa è stata la confessione della conduttrice:

Io e Degan siamo stati a letto insieme nudi!

Raz Degan, a causa della sua padronanza dei verbi ancora da correggere, ha ceduto alla gaffe:

Sì, era ottobre ’98. Era molto duro!

Considerato il clima ilare creatosi subito in studio, l’attore si è anche lasciato andare (forse anche un po’ troppo):

E’ stato un lavoro duro, tosto, bagnato…

Alla fine del siparietto, è andata in onda la scena “incriminata” che non si è rivelata, poi, neanche così tanto osé.

L’intervista è terminata con l’attore e modello israeliano che ha incontrato il fratello Sagi, che non vedeva da molti anni, e che successivamente ha ballato con Samanta Togni, la sua insegnante a Ballando con le Stelle.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto