Questa settimana Grazia ha intervistato Matt Demon, attore molto amato soprattutto dal pubblico femminile. Sarà perché lui di donne in casa ne ha ben cinque? Lui racconta così le sue giornate con le quattro figlie, le tre avute dalla moglie Luciana Barroso – Isabella, Gia e Stella – e la maggiore, Alexia, nata da una precedente relazione della donna:

Ci siamo appena trasferiti da New York a Los Angeles. È stato bello occuparmi della casa, che al momento è ancora un po’ sottosopra: per esempio non ho ancora sistemato i miei libri. Sto cercando di abituarmi alla nuova routine: la mattina porto le figlie a scuola e nel pomeriggio trascorro molto tempo con loro, aiutandole anche a fare i compiti. Non abbiamo baby-sitter a tempo pieno, come tanti altri miei colleghi. Per me e mia moglie Luciana avere una vita familiare normale e stabile era una prerogativa assoluta. E per adesso ci stiamo riuscendo.

Essere padre di quattro bambine gli ha permesso di riscoprire il suo lato femminile, cosa tra l’altro che sul lavoro lo ha aiutato moltissimo:

… Avere tre figlie, quattro con Alexia, ha tirato fuori il mio lato femminile, dolce e direi quasi materno, di cui non avevo alcuna idea prima. E mi sembra di aver acquisito altre dimensioni come uomo e come attore. Non credo che avrei potuto interpretare il ruolo dell’amante gay di Liberace nel film Dietro i candelabri con Michael Douglas, e lasciarmi andare a tutta quella femminilità. Mi piace stare con le bambine, scoprire giorno per giorno l’universo femminile. Sono creative, disegnano, ballano, fanno recite, si truccano, si travestono: è sempre una festa con loro, non stanno ferme un attimo. E mi coinvolgono in tutto quello che fanno.

L’unico aspetto ‘negativo’ di essere un papà a tempo pieno per le sue bambine è quello del cibo non sempre salutare che gli tocca mangiare per farle contente:

Be’, a volte può essere pericoloso: per esempio mi tocca spesso mangiare roba che non vorrei e che a un salutista come me, uno che cerca di stare in forma e che sceglie cibi sani, non fa bene. Oltretutto io tendo a ingrassare con facilità e, come se non bastasse, se metto su pancia loro ridono di me.

Per la moglie Luciana Matt ha come sempre parole di grande amore e stima, con una nota di ironia sulle sue doti non proprio eccelse da ballerino:

Essermi innamorato di una “civile”, come diciamo scherzosamente qui a Hollywood, mi ha aiutato a tenere i piedi per terra. È lei che mi fa vedere le cose in modo diverso. Mi sta insegnando a ballare il tango. Ma io non sono esattamente disinvolto…

Come non amare un uomo così?

Fonte | Grazia

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto