Claudio Amendola, impegnato in questo periodo sul set de I Cesaroni 6, ha rilasciato un’intervista al settimanale Grazia, ora in edicola, in cui – oltre che di lavoro – parla della sua vita privata. In particolare, l’attore rivela che, superati i 50 anni, sta vivendo un momento davvero magico dentro le mura domestiche:

In casa mia circola amore, tanto amore.

Tanto amore non solo per la bellissima moglie, ma anche per il figlio Rocco, nato 15 anni fa dalla loro relazione:

Trovo meraviglioso crescere Rocco. È un ragazzo sveglio, intelligente, educato. Lo guardo e mi dico: è andata. Con lui sono stato un padre più maturo e consapevole. Quando è nata la mia prima figlia, Alessia, avevo vent’anni e pochi di più all’arrivo di Giulia. Facevo il padre-amico, ma i ruoli non vanno confusi. L’ho capito con Rocco. E lui si è appena emancipato da me… Ha preso la tessera per seguire la Roma in Curva Sud con gli amici. Fino a ieri andavamo allo stadio insieme. La sua decisione ha un significato simbolico. È pronto il passaggio di testimone, presto potrò cedergli il mio posto a capotavola.

Ma cosa ha permesso a Claudio e Francesca di mantenere in piedi la loro relazione per 18 anni? Lui lo spiega così:

Il rispetto reciproco, la conoscenza profonda. Ogni giorno continuiamo a imparare l’uno dall’altra. E tra noi nessuno pretende che l’altro sia infallibile.

E questo nonostante nei primi anni non siano mancati momenti di grande crisi:

Tredici anni fa ci siamo lasciati per quattro mesi, durante i quali i fotografi bivaccavano sotto casa nostra nella vana speranza di beccarci con questa o con quello. Poi un bel giorno ci siamo detti: ma da soli dove andiamo? Abbiamo capito che dovevamo tornare insieme.

Tanto che nel 2010 è arrivato anche il matrimonio, a New York, lontano da tutto e da tutti e dalla curiosità di stampa e fan:

[Ci siamo sposati a New York] Per evitarci di darci in pasto alla curiosità. Se il matrimonio fosse avvenuto a Roma, s’immagina il delirio dei paparazzi? Invece a New York eravamo solo noi, nostro figlio emozionatissimo e quattro amici. È stato il momento intimo che sognavamo.

Con la Neri è talmente felice che non gli viene neppure in mente di tradirla:

[La fedeltà] è molto importante. La vita ha le sue stagioni e io da giovane ho fatto sfracelli. Ho avuto decine di flirt, sono stato infedele, non mi sono fatto mancare niente. Se continuassi a cinquant’anni sarei ridicolo. E pure stupido: avendo accanto una donna meravigliosa come Francesca, mi spiega con chi potrei tradirla?

E non vede l’ora di godersi la vita insieme a lei:

… Non vedo l’ora di poter recuperare con lei quello che, per seguire nostro figlio, non abbiamo potuto fare. Con Francesca immagino un futuro fatto di viaggi, risate, mangiate.

Sono davvero una coppia bellissima, non trovate?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attori Italiani Leggi tutto