Arisa scalza, gonfia e meno intonata del solito. Come sintetizzare il debutto al Festival di Sanremo 2014 dell’ex giudice di X Factor, che è finita nell’occhio del ciclone a La vita in diretta.

Paola Perego per prima ha denunciato il peccato capitale del suo look di ieri sera:

“Le hanno sbagliato la taglia. Gli stilisti danno la taglia campionario in cui noi non c’entriamo. Evidentemente era troppo strizzata in vita e glitterata, che non aiuta”.

Il guru di Real Time Enzo Miccio le ha dato manforte:

“Il problema è partito dall’ufficio stile di Jil Sander. Ha messo in evidenza un pancia che lei non ha”.

Ad intervistare Arisa dopo la sua performance è stato l’inviato de Lavid Max Lazzari, pronto a far notare che “in un’inquadratura ha sfoggiato altissimi tacchi, in quella dopo era scalza”. Ecco il dilemma svelato dalla Pippa:

“Mi fanno male i piedi, veramente. Dato che durante gli altri Sanremi, almeno quello de La Notte, ero già allenata a portare le gonne strette e i tacchi alti, adesso che mi sono impantofolata è difficile. Sarò brava, ce la metterò tutta”.

D’altra parte Arisa ha commentato così la preferenza accordata a Controvento, piuttosto che a Lentamente:

“Io penso che naturalmente le persone hanno scelto il brano più veloce da interiorizzare. E comunque devo dire che questa canzone ha un significato comunque molto alto. Io le amo tutte e due, ma quando uno dei due figli va a studiare fuori quello che rimane lo ami lo stesso, quello che va via ti fa male al cuore”.

E, infine, ha fatto autocritica:

“Non sono soddisfatta di come ho cantato. Come mai. Sempre. Cantare per primi… Però mi sto lamentando troppo, non va bene. Dobbiamo spaccare tutto”.

Perché, però, La vita in diretta le ha attribuito il virgolettato “ho stonato”, se non l’ha mai detto?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Televisione Leggi tutto