La prima notizia è che, sì, è vero, Gigi Buffon ha lasciato la casa dove vivono la moglie Alena Seredova e i due figli e si è trasferito da Riccardo Grande Stevens, detto Ricky. Si tratta del figlio dell’avvocato Franzo Grande Stevens, storico legale della famiglia Agnelli, della Fiat, e ancora oggi Presidente onorario della Juventus. Il suo nome è finito sui sito e i giornali di gossip recentemente in quanto ex di Valentina Baldini, la nuova fiamma di Andrea Pirlo. Peraltro, lo stesso Ricky, poche settimane fa è stato immortalato in compagnia di Deborah Roversi, proprio la moglie del centrocampista bianconero.

In merito all’intreccio, che abbiamo ribattezzato Juventiful e nel quale sembrerebbe essere coinvolta Ilaria D’Amico, ha provato a fare chiarezza lo stesso Riccardo Grande Stevens, concedendo un’intervista al settimanale Vanity Fair. Il 57enne finanziere ha spiegato di aver voluto ospitare il portiere della Nazionale perché “ha avuto anche lui problemi in famiglia” ed “è voluto uscire di casa per un periodo”. Ma non è stato lui a chiedere ospitalità:

Sono io che gliel’ho offerta, siamo molto amici. E poi, era un peccato che rimanesse vuota una casa come questa. Le due donne di servizio lo adorano, non fa in tempo a chiedere qualcosa che gliela fanno trovare pronta. All’inizio erano un po’ disorientate, hanno visto uscire una donna e un cane, ed entrare Gigi, non capivano. Ho spiegato loro che la vita cambia.

La donna in questione è appunto la Baldini, con la quale Stevens è stato fidanzato per ben 10 anni, di cui 5 di convivenza. Nonostante (o forse, a causa di) ciò, ecco qual è il suo commento:

Concordo che tutta questa vicenda sia piuttosto imbarazzante. Purtroppo le persone non si conoscono mai fino in fondo, e io ho fatto un errore di valutazione. Ho scoperto, forse tardi, che abbiamo valori molto diversi: in materia di rispetto per le persone, per esempio. D’altra parte, la classe o ce l’hai o non ce l’hai.

Della Baldini, Stevens dice di aver sempre apprezzato “la bellezza”, perché “sono un esteta”. Ma non solo:

E poi la spensieratezza. Valentina è sempre allegra, non ha ansie, le scivola tutto addosso. Io sono un tipo più teso, con lei riuscivo a rilassarmi.

Non proprio complimenti insomma, soprattutto se letti tra le righe. In ogni caso Stevens ha spiegato perché la rottura sia arrivata solo dopo 10 anni di relazione:

Nella sostanza, tra noi era finita da tempo, ma non è semplice staccare la spina a una storia lunga. Credo che la relazione con Pirlo durasse già da un po’. Valentina mi ha informato solo dopo essere uscita di casa, ma a Torino la storia era sulla bocca di tutti. Come sempre, i traditi sono gli ultimi a sapere.

Nei confronti del centrocampista della Juve e della Nazionale, cioè di colui che gli ha portato via la donna, come si pone?

Pirlo non lo conosco, io sono amico della vecchia guardia, non dei nuovi giocatori. E poi sono contento per Valentina: ha trovato una collocazione più adatta a lei. Certo, avrebbe dovuto gestire la vicenda in maniera più discreta. La mia è una casa dove si è abituati a vivere in un altro modo. Non si tratta di snobismo ma di dati di fatto: mio padre ha studiato sessant’anni, un calciatore ha tirato calci al pallone per venti – potrà avere un fisico più bello, ma il cervello è sicuramente meno allenato. Ci sono rimasto male per la mia famiglia.

Infine, la spiegazione delle foto in cui Stevens compare insieme alla Roversi, l’ex moglie di Pirlo:

Ci ha presentati, di recente, un amico comune. Ci trovavamo entrambi in questa situazione, entrambi nostro malgrado, e naturalmente ne abbiamo parlato. Normale che sia nata una certa affinità. Ci siamo rivisti per un aperitivo, poi è venuta a cena a Montecarlo, una sera, con suo fratello e altri amici.

Tra di loro comunque non esiste storia d’amore e se nascerà succederà solo “fra tre anni”, perché “ora sarebbe di una cafoneria micidiale”. Lo sfogo di Ricky si è concluso con il riferimento (non nuovo) alla patologia di cui la Baldini soffrirebbe, cioè “shopping compulsivo“, e con la confessione di una perdita importante:

Io veramente penso di essere l’unico che ci ha guadagnato in questa storia. Tranne che per una cosa: Pablo, il cane, un Rhodesian di due anni. Era di tutti e due ma lo seguiva lei, quindi era giusto che se lo portasse via. La casa non è più la stessa senza di lui. Per fortuna ora c’è Gigi, che è più grosso di Pablo.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Calciatori Leggi tutto