Attualmente in sala con la commedia campione d’incassi Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese, che ha già rastrellato 7 milioni di euro sul suolo nazionale, Alessandro Gassman ha vissuto attimi di paura nella giornata di mercoledì. Ma non al cinema bensì a teatro, perché il quasi 49enne figlio del leggendario Vittorio Gassman ha avuto un malore al Teatro Novelli di Rimini, dove è attualmente in scena con Riccardo III.

Verso la fine dell’ultimo atto l’attore si è accasciato a terra, ma non per esigenze di copione, costringendo i presenti a portarlo immediatamente in camerino. Qui, una volta arrivati i soccorsi del 118, Gassman è stato immediatamente trasportato all’ospedale Infermi di Rimini, per poi rimanerci in osservazione fino al mattino.

Fortunatamente la paura è presto svanita, visto che il malore dell’attore è stato figlio di un semplice calo di pressione. A rassicurare i fan ci ha infatti pensato lo stesso Gassman, via Twitter, con un cinguettio ‘liberatorio’.

‘Twitt x tutti followers- ieri ho avuto un abbassamento di pressione,ora sto bene! Devo solo mangiare qualcosa prima di andare in scena.daje!’.

E ‘daje’ sia, potremmo dire, per uno dei pochi volti noti dello spettacolo italiano che da 15 anni vive al fianco della stessa donna. Incredibile ma vero. Sabrina Knaflitz, il nome della moglie, con la quale nel 1998 ha avuto il figlio Leo. 4 anni fa nominato Direttore del Teatro stabile del Veneto “Carlo Goldoni”, Gassman ha sempre alternato cinema e teatro, tanto dall’aver debuttato sul palco addirittura 30 anni fa, nel 1984, con Affabulazione di Pier Paolo Pasolini. Nel 2013 l’atteso esordio alla regia con il pluri-premiato Razza bastarda, presentato al Festival Internazionale del Film di Roma e celebrato al Bifest con il Premio Francesco Laudadio per la miglior opera prima e seconda.

Fonte: IlMessaggero

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto