Rocco Siffredi a tutto campo: da Totti alla De Gregorio, da Berlusconi a Tomba

Rocco Siffredi sente la mancanza del porno.

moglie rocco siffredi

Rocco Siffredi ha rilasciato un’intervista davvero godibile (scusate il doppio senso) ad Alessandra Menzani di Libero. L’icona del porno italiano non si è tirato indietro davanti a nessuna delle domande rivoltegli, neanche le più personali. Come per esempio la sua prova più difficile: smettere con il mondo dell’hard.

Lasciare il set è stata una catastrofe. Andavo a prostitute per non tradire mia moglie con un’amante. Mi sentivo frustrato. Mi mancava il porno. Sentivo nostalgia del “colore”, delle donne, delle situazioni diverse, strane. Per vent’anni mi sono alzato dal letto, andavo sul set e avevo rapporti con 10 donne al giorno. Poi nulla. È stata mia moglie – grande donna – a spingermi a ricominciare. Mi ama tantissimo

Nonostante i 50 siano dietro l’angolo (ha 47 anni), sul set Rocco potrebbe “andare avanti otto ore” al giorno.

Certo, tra una e l’altra ci metto un po’ di più a “carburare”. Oggi si fanno tutti le punture, il Viagra è superato. Io non ho problemi. Sono sorpreso di me stesso. Anche con le americane reggo, e loro sono toste. Pensavo mi facessero fuori, invece. Ho un corpo che non mi dà tregua.

Malato di sesso? Eccome.

Più di Michael Douglas: lui ha avuto disturbi per due mesi con Sharon Stone, io sono così da 27 anni. Che ci vado a fare dal sessuologo, dallo psicologo? Mi direbbero di chiudere con il lavoro. Non potrei mettermi a fare il regista. Sarebbe come dire a un alcolizzato di servire whisky al bar. Sono fissato totale.

Viva la sincerità. L’intervistatrice maliziosa poi azzarda un “ci ricorda qualcuno…“. Rocco non afferra immediatamente il riferimento politico a Silvio Berlusconi e ribatte:

L’unico in Italia come me è Alberto Tomba. Ne sono strasicuro. Altri molto focosi, secondo me, sono Totti e Cassano. Farei un film con tutti e tre.

La Menzani poi aggiusta il tiro. Per il Presidente del Consiglio Rocco ha solo parole buone:

Lui è il number one. Arrivarci così alla sua età! Lo stimo. Ha fatto la vita che desidera. Mia moglie vorrebbe conoscerlo. Sgarbi una volta disse: “Io mi diverto, Rocco Siffredi è un operaio del sesso”. Ha ragione. Berlusconi si diverte davvero, io ci provo.

E fra le donne, con chi vorrebbe…mmm…lavorare?

Martina Colombari. Emana un forte erotismo. E poi avendo avuto una storia con Tomba sa cos’è l’uomo. Ma quella che mi fa impazzire davvero è l’ex direttrice dell’Unità Concita De Gregorio. Quello che dice non l’ascolto, ma la guardo. Un bel tipino. Intellettuale ma hot. Se facesse un film con me, le farei fare la protagonista

Insomma, se non l’avete capito la vita di Rocco gira intorno al sesso. A lui piace, è un professionista e lo fa bene. Rocco ha provato a recitare in film meno spinti, come il cinepanettone 2011 di Massimo Boldi, ma c’è un ma.

Ho appena girato il nuovo film (pre) natalizio con Boldi. L’ho fatto quasi gratis perché mi interessava. Massimo è stupendo. Le do una notizia: l’anno prossimo mi vuole nel nuovo film a prescindere da come va questo. Ma sa qual è il problema delle commedie? Si tromba troppo poco. Per fortuna arrivavo da un mese di Russia. Sa… Se no nemmeno la Sconsolata risparmiavo.

L’intervista si conclude con un interrogativo: Rocco racconta di quella volta che cercarono di vendergli il sex tape di una celebre showgirl.

Un personaggio femminile molto molto famoso in questo momento, una soubrette che è il sogno erotico degli italiani, fece un filmino. Me l’ha proposto a 200 mila euro un italiano che vive a Budapest. Lei in albergo con un uomo. Non mi sembra il fidanzato. Una fellatio magistrale. Purtroppo non si può commercializzare

Chi sarà questa misteriosa donnina dello spettacolo?

Via | Libero

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Silvio Berlusconi

Tutto su Silvio Berlusconi →