Uno degli ospiti che hanno allietato la quarta puntata de Le Invasioni Barbariche risponde al nome di Carlo Gabardini. Colui che interpretò il ruolo di Olmo nell’indimenticata sitcom Camera Cafè si è raccontato a Daria Bignardi dopo il suo recente coming out, avvenuto tramite una lettera pubblicata sulla prima pagina di Repubblica e un meraviglioso video postato su Youtube (sì, è quello che trovate in apertura). Il nostro ha riconfermato di essere sensibile al fascino maschile come a quello femminile ma anche di non aver mai voluto presentare un suo compagno (o compagna) alla madre. Ecco perché:

Mia mamma non ha mai conosciuto i miei fidanzati e nemmeno le mie fidanzate! La mia storia più lunga è durata due anni e dieci mesi, stavo con un uomo e neanche in quel caso l’ho presentato a mia madre. Ho deciso che lei dovrà conoscere solo la persona con cui starò per tutta vita, quella “giusta”. Comunque la vedo un po’ preoccupata per la mia situazione sentimentale. Mi ha detto: “Gay va bene, single no!”. E pensare che all’inizio, quando le ho detto di essere gay, pensava scherzassi. Non se lo sarebbe mai aspettata!

Non solo. Dopo aver affermato che fare coming out non vuol dire solo “Sono gay” ma significa riprendere in mano davvero la propria vita, Gabardini ha spiegato cosa differenzia le fanciulle dai ragazzi gay per quanto riguarda l’atteggiamento verso il proprio compagno. Ebbene, si tratta di una caratteristica ben precisa che prende il nome di schiettezza. A quanto pare, le donzelle ne sarebbero in un certo senso sprovviste:

Penso che i gay dicano le cose che le donne si sono stufate di dire. La prima volta che sono andato in un locale gay, mi sono ritrovato in un posto che per me era bellissimo: potevo addirittura chiedere a un ragazzo di ballare con me, come vedevo ne Il Tempo delle Mele. E non dovevo farlo con una ragazza, però. La prima volta che ci sono andato, dicevo, c’era un ragazzo bellissimo di cui mi sono subito innamorato. Lui mi ha avvicinato, mi ha preso per la maglia della salute e mi ha detto: “Ma tu hai la maglia della salute? Ma che schifo!”. Nessuna delle mie ex fidanzate me l’aveva mai detto. Quel ragazzo invece me l’ha detto al primo (e ultimo) incontro!

Insomma, siamo tutti liberissimi di scegliere tra Nutella e marmellata. Ma occhio alla maglia della salute!

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto