Che sia una donna di carattere questo è poco ma sicuro, ma nel caso in cui ci siano ancora dubbi a riguardo Courtney Love ha giustamente voluto mettere i propri puntini sulle ‘i’. La vedova Kobain ha infatti dato spettacolo in un tribunale della contea di Los Angeles. Costretta a dover ribattere alla denuncia dell’ex avvocato Rhonda Holmes, chiamata a gestire l’eredità artistica e patrimoniale del leggendario leader dei Nirvana e suo dire ‘diffamata’ dalla Love via Twitter.

Courtney aveva infatti dato della ‘corrotta’ alla donna tramite cinguettio pubblico, per poi rendersi conto di non averle mandato un messaggio diretto bensì un messaggio di testo visibile a tutti, cancellandolo quasi immediatamente. Un errore da pagare caro a detta di Rhonda, che ha richiesto 8 milioni di dollari di risarcimento danni alla Love, se non fosse che il giudice abbia dato ragione al ‘ritardo informatico‘ di Courtney, tutt’altro che tecnologica e protagonista indiscussa in aula.

Durante una pausa del processo la cantante si è infatti diretta verso il bagno delle signore, per poi vedere l’odiata Holmes fare altrettanto e ‘scappare’ in quello degli uomini. Qui, a detta del National Enquirer, la Love avrebbe gridato ai presenti di uscire immediatamente, chiedendo privacy e rispetto. Storditi, gli uomini avrebbero davvero lasciato il bagno, con Courtney che avrebbe poi chiesto ad un amico di ‘bloccare’ la porta esterna, in modo che nessuno potesse entrare e disturbarla nel momento dei bisogni.

Peccato che la fila fuori dal bagno si sia pian piano ingrossata, con i ragazzi tenuti lontani dai water infastiditi e rumorosi, tanto da suscitare l’interesse di una guardia addetta alla sicurezza del Tribunale che avrebbe subito iniziato a bussare sulla porta chiedendo alla cantante di uscire immediatamente. Detto, fatto, perché dopo un momento di tensione la Love avrebbe spalancato la porta del bagno sorridente, e in pace con se’ stessa, replicando con questo tono ai furenti ragazzi in fila: “Calmatevi, stavo usando il bagno, non rapinando una banca“. Per poi tornare in aula e vincere il caso.

Fonte: ShowBizSpy

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto