Ieri sera la polizia di New York ha fermato tre uomini ed una donna sospettati di aver venduto eroina a Philip Seymour Hoffman. Come già riferito da GossipBlog.it, l’attore è morto domenica mattina in seguito ad una presunta overdose nel suo appartamento di Manhattan.

Per averne la conferma ufficiale bisognerà aspettare i risultati degli esami tossicologici, ma le circostanze in cui è stato ritrovato il corpo senza vita dell’interprete 46enne – disteso nel bagno della sua abitazione una siringa nel braccio – non lasciano molti dubbi.

Le autorità hanno confermato il prelievo da parte del Premio Oscar di 1,200 dollari nelle ore precedenti il decesso. Con quei soldi, ritirati in 6 distinte operazioni al bancomat sotto casa, la star avrebbe acquistato le ultime dosi della sua vita.

Nel frattempo, amici e colleghi di Hoffman sono stati avvistati nei pressi della casa della compagna dell’attore, Mimi O’Donnell. Fra i volti più celebri, Ethan Hawke e Joaquin Phoenix, che con Hoffman avevano lavorato rispettivamente in Onora il padre e la madre e The Master.

La famiglia ha ringraziato i fan per l’affetto dimostrato, invitando tutti color che volessero omaggiare Philip ad effettuare una donazione alle sue associazioni benefiche preferite, The DreamYard Project e la Fondazione di Christopher e Dana Reeve. La data del funerale, previsto nei prossimi giorni, non è stata rivelata.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto