30enne celebre in Inghilterra perché trionfatore nel 2010 della settima edizione di X Factor, Matt Cardle è entrato in rehab causa dipendenza da alcool e farmaci. Il 29 dicembre scorso l’ingresso nel centro di riabilitazione, per un 2014 che è fortunatamente partito sotto un’altra stella, come confessato dallo stesso Matt al Sun. Lasciata la struttura, Cardle ha infatti rivelato alla stampa britannica il perché di una scelta tanto inattesa:

“Non sono mai stato in un posto così buio. Il dottore mi aveva detto che se non avessi chiesto aiuto per altre 3/4 settimane non sarei stato qui oggi”.

Il giovane cantante ha quindi rischiato la morte, per una dipendenza nata nel 2012, quando Cardle iniziò a prendere il Valium per battere la sua paura di volare. Costretto a viaggiare per la nuova professione intrapresa, Matt è entrato nel tunnel della prescrizione, diventando un vero e proprio zombie. A peggiorare la situazione l’addio della fidanzata Sarah Robinson, che ha ovviamente portato il vincitore del talent ad un passo dal baratro.

Durante le feste di Natale è stato il fratello a spingere Matt verso la rehab. Durante il viaggio in treno che lo avrebbe portato a casa dai genitori, Cardle era talmente ubriaco e ‘drogato’ dal Valium dall’essere svenuto. Rovesciandosi la birra addosso. “Ho iniziato a cambiarmi sul tremo e mi sono ritrovato mezzo nudo. Ma non sapevo dove fossi e cosa stessi facendo“. Il giorno di Santo Stefano la decisione definitiva, dinanzi alla famiglia sbalordita e ad un fisico orma debilitato. Così Matt ha accettato l’aiuto del centro riabilitativo, definendosi oggi ‘più sano e sereno‘, tanto da dirsi pronto per il tour che partirà ad aprile. Nella speranza che i demoni del passato siano stati effettivamente archiviati.

Fonte: DigitalSpy

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto