Vicini maledetti, potremmo e dovremmo dire. Gwyneth Paltrow e Chris Martin hanno infatti deciso di vendere la loro magnifica casa nel cuore di Londra a causa proprio del vicinato, a quanto pare tutt’altro che amorevole nei confronti della celebre coppia. Se non fosse che la diva di Hollywood e il cantante dei Coldplay se la siano abbondantemente cercata. O almeno questo ha spifferato una fonte.

Per anni, infatti, Gwyneth e Chris avrebbero sfiancato la pazienza dei vicini con infiniti lavori edili, abbattendo alberi solo per poter parcheggiare l’auto in vialetto e realizzando un’enorme piscina sul retro della casa. Dopo non pochi litigi, Martin e la Paltrow avrebbero ceduto, mettendo l’abitazione in vendita. Il costo? 15 milioni di dollari.

Ovvero il triplo rispetto a quanto sborsò la coppia 10 anni fa a Kate Winslet, precedente proprietaria dell’immobile, se non fosse che i due abbiano poi speso non pochi milioni per ampliare la dimora, ristrutturarla e tramutarla in una vera reggia. 6.2, per la precisione, i milioni di dollari sganciati per comprare anche la proprietà accanto, in modo da unire le due case e dar vita ad un mega-villone cittadino da 33 camere.

Peccato che chiunque dovesse acquistare il tutto, ovviamente, potrebbe rimetter mano all’abitazione con altri lunghi lavori, portando il vicinato a nuove e rumorose scocciature. Due i figli avuti da Gwyneth e Chris in questo ultimo decennio, Apple e Moses, cresciuti proprio nella casa dei sogni che presto vedrà l’intera famiglia sloggiare. E cercare ‘pace’ altrove. Operai permettendo…

Fonte: AceShowBiz

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto