Luisa Ranieri e Luca Zingaretti si sono sposati in Sicilia un anno e mezzo fa, ma stanno per festeggiare dieci anni d’amore, coronati dalla nascita della piccola Emma due anni e mezzo fa. Vanity Fair li ha incontrati e intervistati, con un’intervista doppia che li racconta come coppia. Luisa ha da poco compiuto 40 anni – portati benissimo – e Luca rivela di averla accontentata, regalandole una borsa Chanel che voleva da tempo e su cui lui non era poi così d’accordo:

È un sogno su cui discutevamo da tempo. Pensavo: è una cosa assolutamente non necessaria. Invece lei non poteva vivere senza. E così le ho regalato questa borsa di Chanel. Dice che la regalerà a nostra figlia, passerà di generazione in generazione. A quell’argomentazione non so resistere.

Sui regali, del resto, Zingaretti ha il suo punto di vista:

Mi preme dire una cosa che può sembrare melensa, ma è vera: noi non ci facciamo regali come dimostrazione del nostro amore perché quello ogni ora ce lo testimoniamo in altro modo. I regali per noi non sono pegni, ma giochi.

Quanto alla nascita del loro amore, entrambi ricordano – in maniera simile ma diversa nei toni – quel momento:

Lei – Era sposato, ma da due anni viveva da solo in un’altra casa, separato. Non sarei andata con un uomo che non fosse sentimentalmente libero.

Lui – Ero andato via da casa da due anni. La gente non sapeva? Chissenefrega. Uno deve vivere secondo i suoi dettami. Come diceva Kant: “La legge di Dio è sopra di me, la legge morale è dentro di me”. Io non vivo per piacere agli altri, li rispetto ma non mi adeguo a compiacerli.

E sul festeggiare i dieci anni di amore quello ad avere le idee chiare è lui:

L’anniversario è tutte le mattine, quando mi sveglio accanto a lei, la guardo negli occhi e capisco se il rapporto sta andando nella direzione giusta.

Sul matrimonio non hanno dubbi: non è stato solo il coronamento del loro amore, ma soprattutto un modo per essere tutti più tutelati, in particolar modo la loro bambina. E se per la Ranieri la fede al dito non aveva poi tutta questa importanza, per Zingaretti era diverso:

Ho insistito io per sposarla. È una cerimonia: e per quanto poco valore le si dia, ed essendo convinto che ogni giorno devi riconfermarti, in ogni modo in una coppia come la nostra – che funziona meglio oggi che agli inizi – metti un punto. È una dichiarazione di intenti.

Ora alzi la mano chi non vorrebbere essere al posto di Luisa Ranieri, e non solo perché è una donna bellissima…

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attori Italiani Leggi tutto