Come sarebbe oggi Lady Diana?

Nove anni dalla morte di Diana Spencer. Come sarebbe oggi?

LADY_DIANA_FOTO_BN

Il 31 agosto 1997 moriva in un incidente stradale Lady Diana Spencer, Principessa di Galles. Ma come sarebbe oggi Diana, se quella notte la Mercedes sulla quale era bordo non si fosse schiantata contro un pilone del tunnel de l’Alma, a Parigi?

Diana il 1° luglio di quest’anno avrebbe compiuto cinquant’anni. Se fosse viva, come sarebbe diventata? Ha provato a rispondere a questa domanda Tina Brown sulle pagine di Newsweek, partendo da un aneddoto straordinario:

Dopo la morte di Diana, a nove anni dallo schianto nel tunnel a Parigi, fui invitata a un ballo ad Althorp, la residenza di famiglia della Principessa nella contea inglese del Northamptonshire. La serata era presentata – strano ma vero – da Mikhail Gorbaciov (e organizzata insieme a Tatler) per raccogliere denaro da donare alla fondazione di sua moglie.

diana-LADYDEcco cosa scrive Tina Brown:

Diana avrebbe compiuto cinquant’anni questo mese. Come la vedremmo se fosse viva oggi? Sarebbe ancora bellissima: quello è un dono. Sua madre, Frances Shand Kydd, con i suoi occhi blu fiordaliso, rimase una splendida donna fino alla fine. Per quelche riguarda l’abbigliamento, di certo avrebbe seguito il percorso di Michelle Obama, sapendo come mischiare il casual con il glam, affidandosi a J.Crew e Galliano. Non ho il minimo dubbio che avrebbe il mento teso da qualche strategica iniezione di botox, mentre per le sue braccia nude si sarebbe affidata alla palestra. Risposata? Almeno due volte. Una per ogni sponda dell’oceano Atlantico

Tina prosegue

Mi viene da pensare che forse avrebbe mantenuto un debole per gli uomini in uniforme, magari per quelli musulmani (magari avrebbe avuto un flirt durato un paio d’anni con un generale pakistano, uno che sospetti legami con i servizi segreti, che avrebbe dato parecchi mal di testa al Dipartimento di Stato) i forum a Davos e la Clinton Global Initiative sarebbero diventati i suoi nuovi circoli, una volta fuoriuscita dai palazzi del potere e da quel genere di circoli. Magari avrebbe fatto impazzire la stampa del pianeta chiedendo proprio alla CGI un intervento di 50 milioni di dollari per le donne del Sudan

e c’è anche spazio per Silvio Berlusconi, attuale primo ministro in carica.

Nel giro delle sue amicizie globali, probabilmente vedrebbe Rania di Giordania come una minaccia su ben tre fronti: bellezza, giovinezza, e coscienza sociale, una minaccia da tenere d’occhio. Dopo una iniziale diffidenza per Carla Bruni Sarkozy, avrebbe probabilmente legato con lei per evitare Berlusconi alle cene dei G20.

E con Kate Middleton come sarebbero andate le cose?

E con Kate, la neo Duchessa di Cambridge? Come avrebbe reagito Diana nel vedere un’altra donna rubarle l’affetto del figlio? Il crescente amore del pubblico per Kate le avrebbe sicuramente causato qualche momento difficile (…) Diana avrebbe dovuto necessariamente affrontare una diminuzione della luce dei riflettori. Ma avrebbe avuto sempre qualcosa in più di Kate, per quella epica di sofferenza principesca, che avrebbe reso per sempre la storia di Diana più interessante (“E vissero felici e contenti” non avrà mai lo stesso appeal per la stampa di “Andò tutto malissimo”)

Via | Newsweek

Update 10.30: date un’occhiata all’orrenda copertina della rivista.

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Compleanni e anniversari

Tutto su Compleanni e anniversari →