Alessandro Gassman è stato intervistato da Le Iene durante la prima puntata 2014 dello show di ItaliaUno. Il motivo della chiacchierata in solitaria era l’uscita del film Tutta colpa di Freud in cui interpreta il ruolo di un cinquantenne che si fidanza con una fanciulla appena maggiorenne anche se, precisa, nella vita non gli è mai capitato di mettersi con una donzella molto più giovane di lui. Bando alle ciance sentimentali, il discorso si è spostato dalle sue performance davanti alla macchina da presa a quelle sotto le lenzuola. Con risultanti quantomeno bizzarri.

Il bell’attore figlio d’arte ha raccontato, su domanda diretta del suo intervistatore-Iena, quando e dove accadde la sua prima volta. Abbiamo appreso così che le circostanze sono state molto particolari anche se purtroppo, il nostro non ci ha fornito troppi dettagli in merito:

La prima volta l’ho avuta a quattordici anni nei bagni di una discoteca in Inghilterra, a Londra.

Ma se questa scena lascia poco spazio al romanticismo, aspettate di sentire il prossimo aneddoto, esposto dall’attore con una maggiore dovizia di particolari. Prima di lasciare la parola al diretto interessato, vi anticipo solo che il nostro si trovava in vacanza quando è stato colpito da un improvviso attacco di fame. Ma proprio tanta fame:

Non l’ho mai fatto per noia o per avere una parte. Ma mi è capitato di farlo per ubriachezza. Una volta invece l’ho fatto per avere una cernia: avevo sedici anni e per sopravvivere in vacanza ho sedotto una signora molto più grande di me che in cambio mi ha regalato una cernia! Lei era una stilista e mi ha ospitato al Grand Hotel. Io ci sono andato e grazie a quella cernia ho permesso ai miei compagni di viaggio di sopravvivere!

Ora, se ci mettiamo questi aneddoti e l’indiscutibile beltà del soggetto in questione, il risultato non può che essere uno: fan in pieno attacco ormonale (tra una risata e l’altra). E infatti così è. Un’ammiratrice in particolare gli è rimasta particolarmente impressa, ecco perché:

Ho avuto una stalker che mi è arrivata fino alla porta di casa. Abbiamo chiamato i pompieri! Non so perché invece di chiamare la polizia abbiamo chiamato i pompieri ma tant’è. Appena arrivati i pompieri ci hanno detto di chiamare la polizia…

Tutto questo, come dicevo, accade sicuramente per la sua bellezza e simpatia. Ma, complice il tempo che passa, la prima di queste due qualità potrebbe svanire nel nulla. Avrà mica paura di imbruttirsi? Ecco la sua risposta:

Non me ne può fregà de meno!

Bello (almeno finora) e pure saggio. Ora andiamo tutte a procurarci una cernia…

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Italiano Leggi tutto