Gabriel Garko a Verissimo: "Le scene intime con Manuela Arcuri sono state violente. La prendevo da dietro..."

L'attore de Il peccato e la vergogna, intervistato da Silvia Toffanin.

gabriel garko 18 1 14 verissimo

L'attore Gabriel Garko è stato intervistato da Silvia Toffanin durante la puntata odierna di Verissimo, il programma di Canale 5 in onda ogni sabato pomeriggio. Garko, attualmente, è sul piccolo schermo insieme a Manuela Arcuri nella seconda stagione della fiction Il peccato e la vergogna e ha risposto a varie domande inerenti i suoi ultimi lavori in televisione.

Parlando proprio de Il peccato e la vergogna, Silvia Toffanin ha braccato l'attore, porgendogli quesiti "scomodi" riguardanti le tante scene di sesso che ha girato insieme all'attrice di Latina. Quando l'argomento è così "spinoso", è normale incappare per sbaglio in qualche gaffe e, infatti, la risposta di Garko ha fatto decisamente arrossire la conduttrice:

Le scene di sesso sono imbarazzanti. C'è una troupe davanti e generalmente ti mettono una tavola rigida sotto il materasso perché sennò sprofondi. Non è la cosa più comoda da fare... Senza dimenticarci che le scene con Manuela Arcuri sono state scene di sesso violento. C'era molta violenza, la prendevo da dietro... L'imbarazzo nasceva anche da quello...

Quel "la prendevo da dietro", ovviamente, non è passato inosservato in studio, il pubblico aveva già iniziato a ridacchiare e il viso di Silvia Toffanin aveva assunto una tonalità di colore simile al rosso veneziano.

Successivamente, l'intervista è andata avanti con Gabriel Garko che ha iniziato a parlare dei suoi genitori e di come vivono il suo mestiere:

Mia madre sognava per me il lavoro di Carabiniere o avvocato, tutto tranne questo lavoro. Oggi, però, è contenta ma mi bacchetta sempre. I miei genitori non mi hanno mai viziato, mi è servito molto, non sono cresciuto con la testa fra le nuvole.

Garko, quest'anno, compirà 40 anni. L'attore, inevitabilmente, ha affrontato il discorso della paternità:

Quest'anno compio 40 anni. Da una parte mi pento di non aver fatto un figlio prima perché ora mi ritroverei con un figlio già abbastanza grande con cui divertirmi. Il figlio, però, non è un divertimento e dovrei improvvisamente crescere con un figlio davanti. Non mi sento pronto. Dovesse accadere, lo accetterei benissimo. Dovessi programmarlo, avrei delle difficoltà.

L'attore nutre più di un dubbio anche riguardo il matrimonio:

Vedo tantissimi amici che stanno divorziando, quindi mi chiedo doversi affossare su un pezzo di carte che toglie la magia della coppia. Non voglio andare contro chi ci crede.

Infine, Gabriel Garko ha aperto anche alla possibilità di diventare il padrino del primo figlio di Manuela Arcuri:

Se Manuela mi chiederà di fare il padrino di suo figlio, le risponderò in privato.
  • shares
  • Mail