Monica Bellucci: "Con Vincent Cassel il rapporto non aveva più ragione di essere, ma ci lega ancora un grande affetto"

Intervistata dal Corriere della Sera, l'attrice parla anche di amore e ovviamente della separazione consensuale da Vincent Cassel.

monica-bellucci

Monica Bellucci, in una lunga intervista di oggi a Corriere.it, parla di carriera, famiglia, politica, ma anche di amore. Ed è quest'ultimo aspetto, ovviamente, che interessa di più noi amanti del gossip, soprattutto da quando alcuni mesi fa lei e Vincent Cassel hanno annunciato la loro separazione, una di quelle che non ci aspettavamo davvero. Ci scherza anche su, la Bellucci, meravigliosa cinquantenne:

A 25 anni, se non erano ancora sposate, le nostre madri erano zitelle. Io quest’anno ne compio 50, e ho appena divorziato. Qualcuno penserà che sono pazza.

Spiega così i motivi che hanno portato a questa decisione:

Era un rapporto che non aveva più ragione d’essere. Ci siamo evoluti in modo diverso, eravamo due storie parallele che non si incrociavano più... Nel nostro mestiere non esiste la quotidianità. Non ha senso chiedersi: cos’hai fatto, chi hai visto. Del resto, in ogni coppia c’è uno spazio comune e uno per se stessi. Oggi ci lega ancora un grande affetto: io correrei se lui avesse bisogno, e so che lui farebbe lo stesso per me. Abbiamo passato il Natale insieme, in montagna, a Zermatt, con le nostre due bambine. Non so se lui abbia un’altra. Io sono single.

E, se mai ce ne fosse bisogno, smentisce ancora una volta la relazione con il produttore azero Telman Ismailov:

Una sciocchezza. Ho partecipato a una sua serata in Turchia, c’era anche Richard Gere; e c’era pure sua moglie. Oggi sono sola. Per la prima volta in vita mia non ho un uomo al fianco. E ce la faccio. Lavoro sull’introspezione: guardo dentro me stessa. Ho provato l’ipnosi, ho ritrovato ricordi della mia infanzia che avevo rimosso. Potevo passare la maturità seduta su una sedia di velluto; ho deciso di alzarmi in piedi, di rischiare, e sento che è così che deve essere. Non ho paura.

Quanto a una sua vecchia dichiarazione "Ci può essere sesso senza amore, non amore senza sesso", spiega di aver cambiato idea crescendo:

Allora ero giovane: un animaletto. Sentivo di più il mio corpo. Ora so che il sesso può essere bellissimo con una persona che non ami, mentre può essere meno bello con la persona che ami. No, non ho mai conosciuto l’amore non corrisposto. Ma sono stata molto odiata da uomini che non mi volevano proteggere ma possedere. Ho pagato un prezzo altissimo per la mia indipendenza.

Chissà se un domani nella sua vita ci sarà ancora posto per l'amore. Chi sarà il fortunato?

Fonte | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail