Loredana Bertè: "Ho litigato con la vita quando è morta Mimì, lei è sempre con me"

Loredana Bertè racconta a Lucignolo 2.0 il dolore per la perdita della sorella, Mia Martini.


Loredana Bertè ha parlato ai microfoni di Lucignolo 2.0 durante la prima puntata del 2014 dello show di ItaliaUno. La cantante è stata ospite dello spazio riservato all'intervista in manette, ovvero si è ritrovata ammanettata all'inviato della trasmissione senza aver quindi modo di sfuggire alle sue domande. Presentata da Enrico Ruggeri come "la donna che incarna il rock italiano", la Bertè si è lasciata andare a confessioni sul momento più difficile della sua vita: la morte della sorella Mimì, Mia Martini:

Non è vero che il tempo cancella, è come se fosse successo ieri. Ho litigato con la vita quando è morta Mimì. Lei la sento sempre dentro di me, è sempre con me. Non so se ho risposto alle tue domande: io sono il risultato di quello che ho visto e quello che ho fatto. E non me ne pento.

E di cose ne ha viste e fatte Loredana nel corso della sua vita e della sua carriera. Insieme al giornalista di Lucignolo 2.0 ha ripercorso i tempi dei suoi esordi, quando aveva iniziato come ballerina per Rita Pavone e si dedicava al teatro finendo anche in cella per una scena di nudo sul palco:

Facevo teatro, ma non era solo come si dice in America "Off Broadway". Era proprio off off off off Broadway. Una volta sono finita pure in commissariato perché ad un certo punto dello spettacolo, eravamo una trentina di attori nudi sul palco, c'era pure Teo Teocoli!

E dopo questi ricordi, abbiamo visto Loredana andare in sala di registrazione per una sessione di prove. Durante una pausa, ha improvvisato dal vivo il ritornello de Il mare d'inverno per fare un regalo ai suoi fan. Poi c'è stato spazio anche per le sue teorie: la cantante ha rivelato di non credere alla morte di Bin Laden dicendosi certa che ora il mandante degli attentati alle Torri Gemelle sia in qualche paradiso fiscale impegnato in un torneo di tennis. Sia come sia, la chiosa migliore sono le parole che Enrico Ruggeri le dedica via Twitter:


#lucignolo Portiamo il massimo rispetto, è la nostra storia”
In un altro paese Loredana sarebbe intoccabile e venerata.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: