Tv Sorrisi e Canzoni intervista Giulia Michelini sul set de “Il bosco”, nuova fiction della Taodue che andrà in onda il prossimo autunno. L’attrice rivela che dopo questo impegno si prenderà del tempo per se stessa e per suo figlio:

Voglio prendermi un anno sabbatico, un periodo per riposarmi e ritrovare il gusto per questo lavoro. Ammesso che riesca a ritrovarlo.

Le sue parole fanno pensare che la Michelini sia stanca e voglia cambiare lavoro e infatti lei precisa:

Non so se farò l’attrice per sempre. Ho iniziato a 17 anni e non mi sono mai fermata. E ogni volta si trattava di sei, otto o nove mesi consecutivi di riprese. Non voglio sembrare una che sputa nel piatto in cui mangia, ma la vita vera è altrove. Io ho anche un figlio di otto anni e vorrei stare un po’ più di tempo con lui. Il problema è che non so che cosa potrei fare: in effetti, mi piacciono i lavori manuali. L’altro giorno ho dipinto un parete con il rullo ed è venuta benissimo.

Fare l’imbianchino non è però il suo sogno. Ne ha un altro:

Se penso al mio futuro mi immagino dall’altra parte del mondo a coltivare un pezzetto di terra. Sempre meglio che lavorare per dare la metà dei guadagni allo Stato, no?

Una conclusione quindi polemica quella dell’attrice, che comunque moltissimi lavoratori in questo periodo condivideranno. E lei ci scherza anche su con la giornalista:

Brava, scriva proprio così: Giulia Michelini è in piena fase anarchica.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto