Fabrizio Corona a Belen Rodriguez: "L'Isola dei Famosi, il trampolino di lancio per il successo. A Scherzi a Parte scegliesti la strada dell'amore"

La lettera di Fabrizio Corona a Belen Rodriguez con i retroscena su L'Isola dei famosi e Scherzi a parte

Nuovi stralci tratti dal libro autobiografico, Mea Culpa - Voglio che mio figlio sia orgoglioso di me, che riguardano Fabrizio Corona e Belen Rodriguez e anticipati dal settimanale Chi in edicola questa settimana. In una lettera, l'ex re delle paparazzate rivela aspetti inediti della showgirl sbocciata grazie alla partecipazione a L'Isola dei Famosi (si parlò di lei per una presunta liaison nascosta con Rossano Rubicondi, allora marito di Ivana Trump):

Il programma che ti ha consacrata, il trampolino di lancio per il tuo successo. Tutto 'merito' di quel tuo tradimento pubblico, che aveva finalmente catalizzato l'attenzione su di te. Lo share, grazie alla tua storia d'amore, aveva raggiunto il picco di ascolti: giornali, tv, radio e - purtroppo per il tuo ex (Marco Borriello, ndB) - anche gli stadi parlavano di te.

Anche l'esperienza a Scherzi a Parte (accanto a Claudio Amendola e Teo Mammucari è stata tutt'altro che una passeggiata:

Non ero ben visto, specie dall'ambiente Mediaset e dal tuo agente. La mia immagine ti avrebbe rovinato. Ti avevano minacciato di strappare il contratto, se non avessi chiuso con me. E tu, sempre più matta, hai mandato a cagare il tuo agente e tutti quanti: avevi scelto ancora una volta la strada dell'amore, quella più difficile, quella più dolorosa.

Sulla propria pagina Facebook, invece, c'è, con molta probabilità, un pensiero rivolto al figlio Carlos, frutto dell'amore con Nina Moric:

Papà ne ha combinata un'altra delle sue. Sai amore, quando si decide di vivere una vita spericolata, sempre di corsa, quando si vuole avere tutto e subito, quando si riesce a ottenere facilmente le cose che hai sempre desiderato e sei preoccupato di avere ancora di più, quando sei 'drogato' di adrenalina e non riesci ad ascoltare niente e nessuno perché metti te stesso sempre avanti a tutto, quando scegli di sacrificare i tuoi affetti per la gloria, i tuoi sentimenti per i successi personali, quando ti ami troppo e ti senti onnipotente e decidi di camminare sempre su un cornicione, prima o poi cadi.
  • shares
  • Mail