Meryl Streep contro Walt Disney - era razzista e sessista

Meryl Streep scatenata contro Walt Disney - ci saranno ripercussioni ad Hollywood?

Quando si parla di Walt Disney, ad Hollywood si inchinano anche i muri. 59 nomination agli Oscar, di cui 22 vinti più altri 4 alla carriera, oltre ad un Impero creato dal nulla. Puro frutto della propria immaginazione, a tratti evidentemente avveneristica. Eppure Walt Disney più di qualcosa la nascondeva. Nel 1993 un libro non autorizzato dalla sua famiglia lo dipinse come antisemita, simpatizzante nazista e agente in incognito dell'FBI, mentre a 47 anni dalla sua morte mai nessuno ha mai osato pensare ad un 'biopic' cinematografico in suo onore. Saving Mr. Banks, film con Tom Hanks nei panni di Disney a breve nei cinema d'Italia, porterà infatti al cinema non la vita 'segreta' di Walt bensì la storia 'segreta' dietro la realizzazione di Mary Poppins.

Punti di vista differenti che Meryl Streep, icona di Hollywood nonché donna da record agli Oscar, ha provato a picconare durante il discorso di consegna del premio miglior attrice del National Board of Review ad Emma Thompson, protagonista proprio di Saving Mr. Banks nei panni di P.L. Travers, scrittrice ed ideatrice di Mary Poppins. La Streep, potentissima e certamente tutt'altro impaurita da eventuali ripercussioni, ha infatti letto dal palco una lettera che lo stesso Disney scrisse nel 1938 ad una sua dipendente. Una disegnatrice. Così trattata:


"Le donne non si occupano del lavoro creativo connesso alla preparazione dei cartoni animati per lo schermo, quell'incarico è portato a termine interamente da giovani uomini".

Non contenta, la leggendaria Meryl ha poi così proseguito:


"Disney, che ha portato gioia a miliardi di persone, era ed ha avuto inclinazioni razziste. Lui ha formato e sostenuto gruppi lobby antisemite nell'industria cinematografica americana ed era certamente un bigotto. Quando ho visto Saving Mr. Banks ho potuto solo immaginare il dispiacere che Walt Disney avrà provato nel coltivare i favori di PL Travers. Deve averlo ucciso l'idea di incontrare una donna altrettanto sprezzate e prodigiosa nel produrre immaginazione".

E non è finita qui, perché Meryl, a cui nessuno può cucire la bocca, sarà entro la fine dell'anno al cinema con il musical Into the Woods, nei panni di una strega cattiva. Prodotto proprio dalla Disney!

Fonte: DigitalSpy

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: