Bruno Barbieri: "Mai avuto rapporti gay. In palestra adorano le mie gambe"

Il giudice di Masterchef Bruno Barbieri non è gay: lo ha dichiarato a Vanityfair.it

Bruno Barbieri non ha mai avuto così pochi peli sulla lingua, come nell'intervista a Vanity Fair.it nella sezione Foodstar. Alla faccia di chi dava per scontato la sua omosessualità, il giudice di Masterchef ha detto di avere gusti estremi ma rigorosamente eterosessuali:

"Con il sesso ho un po' lo stesso rapporto che ho con la cucina. Preferisco i sapori forti, e mi piace sperimentare. Con le donne. Rapporti omosessuali non ne ho mai avuti, ma è capitato che fossimo in tre o quattro e ci fossero anche uomini. Comunque, con Cracco non scapperei mai. Magari con Bastianich (ride)".

Barbieri, che in un'intervista a Chi aveva già ostentato di essere superdotato (ha detto che le costumiste lo chiamano Anaconda), rosica evidentemente per non avere il primato da sex symbol dei cuochi italiani:

"Cracco è considerato uno degli uomini più sexy, al pari di un divo di Hollywood, ma non se la gode molto: dice sempre che ha da lavorare, sembra lavori solo lui. In trasferta non è mai uscito la sera con me e Joe. Incontrare Rosa è stata la fortuna di Cracco. Lo ha aiutato a tirar fuori un po' più di umanità, quella che con me ogni tanto mostro. Diciamo che lo ha reso meno robot".

Barbieri dice di non aver messo su famiglia perché "non è facile, con la moglie la sera ogni tanto ci devi stare, e una figlio la domenica devi portarlo a messa o a giocare a pallone. Però un bambino un po' mi manca. Potrei adottarlo".

Barbieri si professa un single incallito perché tiene troppo alla sua libertà, quella di un uomo indipendente dall'età di 17 anni, quando si imbarcò come chef su una nave da crociera.

Dice di aver sempre adorato sua madre, vivendo "attaccato alla sua sottana" e vincendo tutti i Premi delle feste di Carnevale grazie ai vestiti che gli faceva su misura. Barbieri è fissato per la moda, il benessere e il lusso:

"Lo sono sempre stato. Amando viaggiare ho scoperto prodotti e oli essenziali esotici con cui coccolarsi".

Quanto al suo fisico - sempre in passato disse di essere più tonico di Cracco - ha un punto di forza:

"Le gambe. In palestra gli altri me le guardano invidiosi, sono di marmo. Penso ce ce l'avrei fatta a emergere anche come calciatore perché ero maniacale, come in cucina: curavo le scarpe con il grasso di foca".

Barbieri ha la semplicità di uno sceicco. Tra i suoi sogni nel cassetto "fare un film con Johnny Depp sul mondo della cucina. Mi accontenterei di fargli da mangiare. E' un trasformista come me, portiamo persino gli stessi occhiali". Qualcuno lo fermi.

  • shares
  • Mail