Sembrava talmente tutto assurdo da sembrare inventato. Vi ricordate la storia della madre che aveva ammesso di iniettare botox alla figlia di appena sette anni? Tutti noi ci eravamo indignati per questa storia agghiacciante. Le foto della bimba in primo piano, accanto alla madre, avevano fatto il giro del mondo. La piccola, ora 8 anni, si vantava pure della gelosia delle compagne di scuole, “stupide e invidiose”. Tutti erano d’accordo su una cosa: l’intervento degli assistenti sociali. E così è stato. E a questo punto la donna ha ammesso una clamorosa verità:

“Mi è stato fornito con la storia, le istruzioni e un copione da seguire per una intervista registrata. E’ tutto inventato! La verità è che non ho mai dato a mia figlia Botox, né l’ho iscritta ad alcun concorso di bellezza. Dopo un esame medico completo, i risultati hanno indicato che mia figlia non ha mai ricevuto trattamenti come iniezioni di Botox o di altra natura”

Insomma, tutto inventato per fare scandalo e vendere copie? Ma quanto si sarebbe intascata la donna per recitare questa storia? 200 dollari. Sì, avete letto bene. “Appena” 200 dollari. da parte del The Sun, per apparire sui giornali, dichiarare di usare botox per una bambina e mostrarsi come una madre degenere, anche sotto un nome diverso dal suo (Kerry Campbell). La confessione è stata fatta per evitare che le venga tolta la figlia e ha giurato il tutto, firmando un documento. E a questo punto? Lasciare una bambina che oggi ha otto anni ad una donna disposta a vendere l’anima per 200 dollari è forse qualcosa di meno scandaloso e riprovevole?

Via | Tmz

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Bufale Leggi tutto