Il ritorno a scuola del principe William non è stato accolto in maniera particolarmente positiva dagli studenti, quelli veri. Tutto nasce dall’esigenza dell’erede al trono (il secondo in linea di successione al trono britannico) di gestire i 53.000 ettari del Ducato di Cornovaglia; così per dieci settimane il 31enne principe seguirà un corso di gestione di impresa agricola nel prestigioso ateneo di Cambridge. Dove però gli studenti si sono ribellati, una volta appresa la notizia.

Infatti, sul giornale del Campus, The Tab, sono comparsi interventi velenosi, tutti critici nei confronti del reale, che nel 2005 ha consegueito la laurea in Geografia all’università scozzese di St. Andrews, dove conobbe Kate Middleton:

È un insulto, entra solo perché principe ma non è qualificato. Essere un erede al trono non dovrebbe permettergli di accedere all’università senza sgobbare come tutti gli altri.

Le polemiche sembrano comunque destinate a rimanere sterili, nel senso che il ritorno tra i banchi di scuola per William non pare in dubbio. Il principe seguirà tra le 18 e le 20 ore di lezioni a settimana sotto forma di seminari, conferenze o riunioni; inoltre avrà dei compiti a casa e delle esercitazioni sul campo.

Il corso permetterà al duca di prepararsi alla gestione del Ducato di Cornovaglia che coi suoi 53 mila ettari di terre sparsi in 23 contee, soprattutto nel sud ovest dell’Inghilterra, è stato creato ad hoc per assicurare una rendita al primogenito del monarca ed erede al trono.
Per la cronaca, il territorio ospita attività agricole, con un particolare interesse per il biologico e l’eco-compatibile, oltreché proprietà residenziali e commerciali, e ha dato vita persino a un portafoglio di investimenti.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto