E adesso parliamo di una ragazza bionda e non particolarmente belloccia che all’età di diciotto anni si è vista arrivare dal cielo un contratto per realizzare il suo sogno: diventare una cantante. Tutto bellissimo, naturalmente. Soprattutto perché grazie al brano d’esordio, Tik Tok, era riuscita a guadagnarsi una grande fetta di pubblico, varie ospitate tivvù e un tour in svariate zone del nostro globo terracqueo. Tutto bellissimo, dicevamo. Fino a che questa ragazza bionda non particolarmente belloccia di nome Kesha, si è ritrovata a vendere sempre meno copie dei suoi dischi. E ora ha deciso di autoricoverarsi in rehab per affrontare dei seri disturbi alimentari.

Ma andiamo con ordine: il contratto a cui accennavamo prima, non le è caduto dal cielo, ma le è stato donato dalle mani di un certo Dr. Luke, colui che diventò fin da subito il suo produttore e che in passato aveva contribuito al successo di gente tipo Justin Bieber e Miley Cyrus. Non proprio l’ultimo arrivato, insomma. Questo incontro immensamente fortunato, però, più tardi si rivelò una vera e propria arma a doppio taglio. Era il 2011 e la nostra Kesha si stava godendo un periodo di relax dopo un tour di successo. Lo stop ai forsennati ritmi da popstar, però, deve averla indotta a sedersi a tavola più spesso del “dovuto” e così si ritrovò con qualche chilo di troppo.

Il buon Dr. Luke, a questo punto, avrebbe cominciato a farle notare che a una star della musica internazionale non è consentito lasciarsi andare. Insomma, era diventata troppo grassa per il successo. Il simpaticone avrebbe poi chiesto allo staff della cantante di fare qualcosa per aiutarla a tornare in forma, forma che a suo avviso Kesha non avrebbe più riacciuffato. Davvero inaccettabile. Tanto che nel 2012, durante le riprese di un video, il sempre più adorabile produttore inveì contro di lei urlandole: “Sei così grassa che sembri un fott*to frigorifero!“. Pare che questa frase abbia segnato molto l’interprete di Die Young, al punto che i suoi disturbi alimentari sarebbero iniziati proprio in quel periodo.

E queste non sono supposizioni: è la stessa cantante ad aver rivelato a TMZ la pressione che il suo produttore le metteva addosso riguardo ai problemi di peso. Siamo sicuri che ultimamente il nostro fosse soddisfatto, molto soddisfatto. Detesto quando succedono queste cose, davvero. Naturalmente ognuno può esprimere la propria opinione come meglio crede senza farsi per forza carico della fragilità altrui. Ma io non trovo veramente nulla da ridire sull’estetica del mio frigorifero. Ve lo assicuro, è caruccio. Solo che non ha un cervello. Ecco, allora finalmente possiamo dire che una somiglianza c’è. Con l’amabilissimo Dr. Luke.

[Foto: Facebook]

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto