Max Cavallari dei Fichi d'India: "Il mondo dello spettacolo ha abbandonato Bruno Arena. De Sica mi ha deluso"

Enrico Brignano, Fiorello e anche De Laurentiis hanno chiamato Cavallari per conoscere le condizioni di Arena, mentre da De Sica non sarebbe arrivata nemmeno una telefonata

Max Cavallari dei Fichi d’India in un'intervista rilasciata al quotidiano Libero ha sfogato la sua amarezza per come alcune celebrità del mondo dello spettacolo italiano si sono comportate nei confronti di Bruno Arena, amico e collega nel duo comico. Come noto, Arena un anno fa è stato colpito da un aneurisma (durante la registrazione di una puntata di Zelig) e da quel momento lotta per tornare a condurre una vita normale (recentissime sono le foto natalizie). Ad oggi il comico, in miglioramento, "ride alle mie battute su sua suocera, si fa capire a gesti, mi dà il cinque e, nel periodo di Natale, ha iniziato anche a pronunciare qualche sillaba".
Nel frattempo Cavallari per ovvie ragioni è tornato a lavorare (in teatro e in tv) anche se in solitaria e sempre in attesa del ritorno di Bruno. Ma veniamo all'aspetto polemico delle dichiarazioni dell'attore:

Quando sono in giro chiunque mi ferma per chiedermi come sta Bruno, per avere sue notizie. E non sa, quanto questa cosa mi rincuori. Dei colleghi dello star system invece in pochissimi hanno avuto un pensiero o hanno fatto una telefonata. Il mondo dello spettacolo non è dorato come si vuol far credere.

A dimostrare vicinanza, o quantomeno a telefonare a Max, sono stati "Enrico Brignano, Fiorello e anche De Laurentiis". Paolo Belli e Massimo Boldi hanno incontrato Arena, come raccontato nei giorni scorsi su Twitter. Ma c'è stata anche la telefonata che si aspettava di ricevere e che invece non è mai arrivata:

Quella di Christian De Sica. Abbiamo fatto tanti film, girato il mondo insieme e nonostante ciò non si è mai interessato a Bruno. Non ha chiamato né me né sua moglie. Mi ha molto deluso.

Chi invece ha sorpreso in positivo Max è stato Nino Formicola (in arte Gaspare) che, dopo la morte di Zuzzurro, è rimasto senza partner ed oggi non è escluso che i due lavorino insieme:

Mi ha chiamato qualche giorno fa e mi ha fatto molto piacere. Mi ha detto: "Solo tu puoi capire come mi sento" e ha ragione. Ci vedremo la settimana prossima e se dovesse nascere qualcosa anche a livello lavorativo ne sarei solo felice.

Infine, l'amarezza per le cattiverie ancora una volta provenienti dal mondo dello spettacolo:

Tante persone mi hanno riferito di colleghi che mi aveva dato per finito, che aveva dato Bruno per morto. Speravano che l’epilogo di questa storia fosse tragico così da poter sostituire i Fichi d’India in tv. Non hanno fatto i conti però con il cuore della gente. Per questo dico che non ci importa. Noi siamo più forti dell’invidia.

  • shares
  • Mail