Lory Del Santo su Chi: "La parola toy boy non mi crea alcun problema. Marco è un 'giocattolo' perché mi rende felice"

La showgirl presenta 'ufficialmente' a Chi il suo nuovo amore, Marco Cucolo, 21 anni, e racconta come si sono conosciuti.

Il nuovo toy boy di Lory Del Santo, ormai lo sappiamo, si chiama Marco Cucolo e ha 21 anni. Lei di anni ne ha 55, anche se non li dimostra, e non si mette alcun problema per l'eccessiva differenza d'età e per il fatto che potrebbe tranquillamente essere sua madre. Anzi, a Lory non dà alcun fastidio nemmeno che il ragazzo venga definito toy boy:

Io sono una divertente e mi sta pure bene che questi ragazzi più giovani vengano chiamati così perché è la verità, sono persone che tu scegli per rendere migliore la tua vita, vuoi uno che ha tutto il tempo di stare con te e che sta con te quando ti gira e quando ne hai voglia. Sono dei rallegramenti della tua esistenza: hai già tutto, devi solo aggiungere un fiore. A me la parola toy boy non crea alcun problema. Anzi, vi dirò, va bene, è ragazzo giocattolo e mi rende più felice. Attenzione, però, i giocattoli sono una cosa molto seria, perché quando abbiamo voglia di giocare vuol dire che abbiamo voglia di essere felici.

Continuando nella lettura dell'intervista scopriamo che è stato Marco a fare il primo passo contattando Lory su Facebook, ma lei non solo si è fatta desiderare, ma ha anche avuto delle richieste imprescindibili, e senza il rispetto delle quali non lo avrebbe accettato come 'fidanzato': buttare giù la pancetta, cambiare sopracciglia, imparare l'inglese, cancellare l'accento napoletano, smettere di fumare, andare in palestra e leggere il libro che lei ha scritto. La Del Santo spiega:

Gli ho risposto su Facebook: "Per prima cosa odio gli uomini con le sopracciglia fini". Poi, siccome mi aveva detto che fumava, gli ho detto di smettere. Lui l'ha fatto. Poi, quando l'ho visto, aveva un bel corpo, ma aveva del grasso sulla pancia. Niente di che, ma io gli ho detto: "Ma non vai bene per niente, uno della tua età messo così? Ma scherziamo, io posso avere dei problemi, tu no". Gli ho creato una tale psicosi. Gli ho detto anche che odiavo l'ignoranza: "È fondamentale che impari l'inglese". E vedo che si sta impegnando.

Ma non è mica finita qui. Essere il toy boy di Lory Del Santo non è mica cosa facile:

La dizione: questo accento napoletano che ha... allora adesso sta scaricando da Internet tutte le pronunce giuste. Io lo so che sono esigente, ma lui non andava neanche in palestra quando l'ho conosciuto. Ora va tre volte a settimana e sta iniziando a giocare a tennis, perché io gli ho detto che apre la mente... Del resto lui è presissimo, mi dice: "Mi sto impegnando alla grande perché io voglio essere la persona perfetta per te" e questo mi fa molto piacere.

E il ragazzo si è impegnato davvero perché non solo è dimagrito in brevissimo tempo di otto chili, ma ha avuto anche la buona volontà di leggere il libro della sua compagna che, va detto, lo ha però praticamente costretto minacciando in caso contrario la separazione.

A questo punto, è chiaro che il giovanissimo Marco si è meritato lo scettro di nuovo toy boy della Del Santo. Quanto durerà è tutto da scoprire.

Fonte e foto | Chi

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: