Ricchi e famosi ma non solo. Perché sono anche assai ‘generosi’. DoSomething.org ha finalmente stilato l’ormai celebre ‘Celebs Gone Good’ di fine anno, con le 20 star più caritatevoli di stagione. Davanti a tutti, per il secondo anno consecutivo, Taylor Swift. Da poco 24enne la reginetta del country ha donato 100.000 dollari alla Nashville Symphony, oltre a metterci faccia e portafoglio per aiutare Centrepoint, organizzazione che lavora per aiutare i più giovani senza dimora.

Secondi, forse un po’ a sorpresa per chi non li conosce, gli One Direction. Il loro singolo Red Nose Day ha infatti raccolto oltre 2 milioni di sterline per aiutare i poveri dell’Africa, oltre ad aver raccolto 784.345 dollari per la ricerca contro il cancro. Medaglia di bronzo per Beyonce, Regina di Chime For Change in estate, a Londra, seguita dal recentemente scomparso Paul Walker, fondatore della Reach Out WorldWide, organizzazione nata per aiutare le vittime di immani catastrofi naturali. Vedi l’Uragano Katrina.

Quinti grazie ad un singolo che ha spalancato le porte verso l’accettazione Macklemore & Ryan Lewis, seguiti dal sesto posto di Sandra Bullock, premiata con un People’s Choice Award intitolato “Favorite Humanitarian”. Settima posizione per Kerry Washington, entrata in una commissione voluta dal Presidente Obama per le Arti e la letteratura, nata per sostenere a livello nazionale l’educazione artistica nelle aree a basso reddito. Ottavo posto per Ian Somerhalder, da applaudire per aver fondato la Ian Somerhalder Foundation, nata per potenziare ed educare le persone nell’interazione con il Pianeta, seguito da Ryan Seacrest e dalla The Ryan Seacrest Foundation, da sempre legata al mondo dell’infanzia e ai tanti bimbi in ospedale.

Chiusura di Top10 con Carrie Underwood, che ha donato 1 milione di dollari alla croce rossa americana, seguita da Jennifer Lawrence, organizzatrice di una proiezione speciale di The Hunger Games : Catching Fire nella sua città natale di Louisville, Kentucky, in modo da raccogliere fondi per il St. Mary Center, organizzazione che sostiene ragazzi e adulti con disabilità. 12esima piazza per Alicia Keys, fondatrice della Keep a Child Alive, organizzazione no-profit da lei fondata per sostenere le famiglie con HIV / AIDS, con il duo Bryan Cranston – Aaron Paul tredicesimo grazie ad una donazione di quasi 2 milioni di dollari per la campagna anti-bullismo.

Regina del twerking trova posizione al 14posto anche Miley Cyrus, sostenitrice via Twitter del documentario femminista Free the Nipple, seguita da un’altra ex stellina Disney come Demi Lovato, uscita in libreria con Staying Strong: 365 Days a Year e in grado di raccogliere 50.000 dollari per i più piccoli grazie alla Demi’s Charity Boutique, su eBay. 16esima posizione per Blake Shelton, organizzatore di un concerto per aiutare la ricostruzione della propria città natale distrutta dall’uragano, con oltre 6 milioni di dollari recuperati, seguito dalla ‘femminista’ Mindy Kaling e dallo sportivo Kevin Durant, che ha donato un milione di dollari a seguito di un terrificante tornado.

Chiusura di Top20 con il rapper Kendrick Lamar, che ha raccolto migliaia di dollari per la Crose rossa, e udite udite Justin Bieber, non solo Re dei bordelli del 2013 ma anche colui che è riuscito a raccogliere 1.164,027 in pochi giorni per sostenere Haiti.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Straniero Leggi tutto