La tenacia di Paris Hilton è stata letteralmente ripagata. Nel giro di pochi anni la bionda ereditiera è diventata una delle DJ più pagate al mondo. Fra le prime cinque, sostiene lei. Interrogata sull’argomento di ritorno da Mosca, Paris ha confermato con un ghigno la soddisfazione per aver intrapreso un’attività così soddisfacente dal punto di vista economico.

Come giustamente fatto notare da TMZ, la 32enne non è stata inserita nella classifica stilata da Forbes dei DJ più pagati del 2013, ma questo non le impedirà di fare una comparsa nell’elenco del prossimo anno. Non scordiamoci che Paris è riuscita a convincere i gestori di uno dei club più importanti di Ibiza a metterla sotto contratto. Stando alle fonti di TMZ, l’erede dell’impero Hilton si metterebbe in tasca fra i 100mila e i 350mila dollari l’ora per far ballare le persone.

Il suo ingresso nel settore non era stato preso benissimo dagli addetti ai lavori. E stiamo usando un eufemismo.

Paris Hilton è un insulto per i DJ di professione. Un caso record di come si possa guadagnare bene con la frode. Ha provato di tutto ormai. Sembra che il suo primo pensiero la mattina sia come intascare soldi e così improvvisa una nuova carriera. Paris offende gravemente le persone che lavorano davvero sodo per fare il loro mestiere con qualità e passione. Se il suo desiderio è sul serio quello di diventare una professionista del settore, dovrebbe metterci un certo impegno.

Così parlava un anno fa Samantha Ronson, dj di professione nonché ex di Lindsay Lohan. Che fine abbia fatto la Ronson, nessuno lo sa. Certo è che, ovunque si trovi, non le farà di certo piacere scoprire che nel 2014 “l’insulto” farà molti più soldi di lei.

Via | TMZ

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto